14.1 C
Torino
martedì 4 Ottobre 2022

Mercato Toro, oltre alla conferma di Belotti servirebbero un paio di acquisti

La priorità della società è che capitan Belotti apponga la fatidica firma sul nuovo contratto che lo legherà al club per altri 4 anni, poi Vagnati cercherà di soddisfare alcune richieste del tecnico croato: Amrabat o Nainggolan i nomi più caldi.

Davide Vagnati se ci sei batti un colpo…preferibilmente di mercato. È questa la richiesta che un gran numero di tifosi granata pone al direttore sportivo del Torino e più in generale alla società. L’inizio di stagione è ormai alle porte: mancano nove giorni all’esordio in campionato contro l’Atalanta e appena tre dall’inizio ufficiale della stagione che avverrà a Ferragosto, alle ore 21, tra le mura amiche dello stadio Olimpico contro la Cremonese nell’incontro valevole per i trentaduesimi di Coppa Italia. Una sfida a eliminazione diretta che permetterà alla squadra vincente di passare il turno e affrontare la Sampdoria di Roberto D’Aversa. Anche se il vero obiettivo del Toro è quello di raggiungere gli ottavi di finale per poter disputare a gennaio 2022 il derby contro i cugini della Juventus.

Pere quanto concerne le vicende legate al mercato ad oggi la società ha puntato tutto su un solo ed unico acquisto ritenuto fondamentale, oltre a rappresentare il punto di partenza della stagione ormai alle porte: quello di mister Ivan Juric. Il tecnico ha lavorato con grande passione, costanza e dedizione per trasmettere al gruppo il suo credo tattico. Inoltre ha cercato di creare un gruppo coeso. Chi ha seguito la squadra durante il ritiro, e in generale durante tutto il precampionato, sa che il croato ha chiesto ai ragazzi di passare più tempo tempo possibile insieme per cementare i rapporti umani, senza i quali è impossibile raggiungere grandi risultati sportivi. In quiesto senso la vittoria dell’Italia all’Europeo docet.

Calciomercato in casa granata: bene l’arrivo di Pjaca, ma oltre al talento croato c’è il vuoto

Società e supporter sono certi che il lavoro di Juric darà i suoi frutti, anche se è prevedibile che la squadra avrà bisogno di un periodo di rodaggio prima di poter arrivare ad esprimersi al proprio massimo. L’unico neo che potrebbe essere imputato al club di proprietà di Cairo è che dal punto di vista del calciomercato si è mosso ben poco in casa Toro. Degno di nota è stato solamente l’acquisto di Pjaca, che ha ben impressionato nell’amichevole contro l’AZ Alkmaar siglando addirittura una rete dopo appena 50 secondi. L’ex giocatore del Genoa sembra adattarsi perfettamente al 4-3-1-2 disegnato dal tecnico, con il quale condivide la nazionalità croata, schema nel quale potrebbe ricoprire sia il ruolo di trequartista che quello di seconda punta.

Oltre all’ex bianconero i nuovi arrivi non hanno infiammato la piazza: Berisha sarà un ottimo rincalzo del portiere titolare Milinkovic Savic, mentre le due giovanissime ali sinistre Warming e Stojkovic, rispettivamente di 21 e 19 anni, sembrano ancora troppo acerbi e fragili per poter disputare un campionato ad alti livelli. Per entrambi si ipotizza un prestito in maniera tale che possano giocare con più continuità e ritornare il prossimo anno alla casa base con maggiori probabilità di permanenza.

Si aggiunga che sono tornati dal prestito Iago Falque, Segrè, Kone, Gemello e Rauti, ma difficilmente qualcuno di questi rimarra alla corte dei granata; discorso opposto per il quartetto formato da Aina, Djidji , Edera e Millico, che hanno molte più chance di rimanere in gruppo ed entrare a far parte delle rotazioni del tecnico.

Ivan Juric carica i giocatori granata in allenamento (Instagram)

Il caso Belotti

Il primis serve la firma sul contratto di Andrea Belotti, centravanti e capitano di questa gloriosa squadra. La società ne è coscente e sta facendo il massimo per raggiungere un accordo nel più breve tempo possibile. Si parla di una proposta di 3,3 milioni all’anno più bonus per un contratto quadriennale, quasi il doppio rispetto agli 1,8 milioni percepiti attualmente. Ma il tempo stringe, soprattutto perché il numero nove andrà a scadenza di contratto il prossimo anno (2022) e i granata potrebbero perdere a zero il giocatore con il più alto valore attualmente in rosa. Per Cairo sarebbe una beffa visto e considerato che un paio di anni fa aveva valutato l’attaccante ben 100 milioni di euro.

Dal canto suo il campione d’Europa a Euro 2020 accetterebbe di firmare a patto che venga inserita una clausola rescissoria bassa, intorno ai 20/25 milioni, in maniera tale da poter cambiare squadra più facilmente nel caso in cui ritenesse conclusa definitivamente la sua esperienza all’ombra della Mole Antonelliana. Di parere opposto il club che vorrebbe inserire una clausola di 40 milioni. Nei prossimi giorni capiremo meglio l’evoluzione della trattativa, anche se si vocifera che sia stata fissata come deadline il 21 agosto.

Il problema più grande sarebbe quello di un eventuale addio a fine agosto di Belotti: chi arriverebbe al posto del capitano? Se non arrivasse nessuno basterebbe un’attacco composto da Sanabria, Zaza, Pjaca, Verdi, Millico e Edera?

Cosa manca al Toro per essere competitivo? Un trequartista come Zaccagni

Voci vicino all’ambiente granata parlano di due richieste esplicite di Juric: un mediano e un trequartista. Partendo dall’ultimo ruolo servirebbe per dare il ricambio a Pjaca, in quanto Verdi è considerato più una seconda punta. Tra le ipotesi fatte era trapelato un nome esotico, quello di Jorge Carrascal, ventiduenne del River Plate definito dalla stampa colombiana come il “Neymar colombiano”. È senza ombra di dubbio un giocatore di grande talento, ma i numerosi infortuni al ginocchio e una clausola rescissoria da 20 milioni ne ostacolano l’eventuale approdo in Italia.

A più riprese è stato fatto il nome di Messias del Crotone, ma il brasiliano sembra più una seconda punta che un fantasista. Stesso discorso per Brekalo del Wolfsburg e Orsolini del Bologna, che nelle rispettive squadre hanno sempre ricoperto il ruolo di attaccante esterno.

Probabilemente il giocatore perfetto in questo ruolo è Mattia Zaccagni, la pedina ideale da inserire nello scacchiere del tecnico croato che ha il vantaggio di conoscerne perfettamente idee e metodi avendoci lavorato insieme nelle due passate stagioni all’Hellas Verona.

In definitiva sul discorso trequartista di attende qualche colpo a sorpresa, se mai ci sarà.

Toro
La squadra titolare nell’amichevole contro l’AZ Alkmaar (Instagram)

Meglio Amrabat o Nainggolan?

Mentre sul discorso del mediano qualche settimana fa era emerso il nome di Amrabat, 24enne di proprietà Fiorentina e che si è appena ristabilito da una fastidiosa pubalgia, ma la richiesta di Commisso intorno ai 20 milioni (era stato acquistato appena un anno fa per 20 milioni +1,5 di bonus) rende l’operazione non semplicissima, anche se la società granata ha chiesto il prestito con diritto di riscatto. Nei prossimi giorni ci sarà un’incontro chiarificatore tra il giocatore e l’allenatore viola Vincenzo Italiano, dopo il quale si capirà meglio il futuro del talento marocchino.

Un nome a sorpresa che è trapelato in queste ore è quello di Radja Nainggolan, che ha rescisso il contratto con l’Inter due giorni fa. Si è vociferato di un forte interesse di Juric che stravede per il centrocampista belga e lo avrebbe voluto a fianco di Mandragora, unico punto fermo del centrocampo granata. Ma ormai sembra cosa fatta il ritorno a Cagliari.

Infine a proproposito della squadra isolana non va dimenticata la pista che porta al difensore centrale Walukiewicz: il 21enne polacco potrebbe prendere il posto di Lyanco che sembra destinato a cambiare casacca.

Carlo Saccomando
Carlo Saccomando
Classe 1981, giornalista pubblicista. Poco dopo gli studi ha intrapreso la carriera teatrale partecipando a spettacoli diretti da registi di caratura internazionale come Gian Carlo Menotti, fondatore del "Festival dei Due Mondi" di Spoleto, Lucio Dalla, Renzo Sicco e Michał Znaniecki. Da sempre appassionato di sport lo racconta con passione e un pizzico di ironia. Attualmente dirige il quotidiano "Il Valore Italiano".

Related Articles

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Seguici sui social
- Advertisement -spot_img

Latest Articles