4.2 C
Torino
sabato 26 Novembre 2022

La Juve vola con Vlahovic, superato il Sassuolo al 88′

Ora per i bianconeri, la semifinale di Coppa Italia contro la Fiorentina che ha eliminato l'Atalanta

Chiamiamole se volete emozioni, ma per i tifosi bianconeri un inizio 2022 migliore per quanto triste era stata la prima parte di stagione, davvero non potevano aspettarselo. E se fino fine gennaio la squadra era la stessa, adesso le speranze delle Juve di iniziare a spaventare un po’ tutte le squadre italiane ha un nome ed un cognome: Dusan Vlahovic che in due gare ha già gonfiato due volte (seppur quest’ultima viziata da un’evidente deviazione di Ruan). Ma la caparbietà e la voglia di vincere del serbo sono benzina purissima per le ambizioni bianconere e forse anche per l’attaccante. Tra l’altro, destino vuole che proprio contro i viola dell’ex Vlahovic , i bianconeri giocheranno la semifinale di Coppa Italia.

La cronaca

Nemmeno il tempo di vedersi la partita dal divano che sua maestà allo stato dell’arte, Paulo Dybala ha sfoggiato una delle sue specialità: ribadendo in rete al volo di sinistro una corta respinta di Pegolo. Ma chi credeva che il Sassuolo si disgregasse si sbagliava. La squadra di Dionisi dopo la botta iniziale prova a riorganizzarsi e impensierisce in un paio di circostanze Perin, numero 1 bianconero. I neroverdi prendono coraggio e trovano il pari con Traorè. Il Sassuolo gestisce più il pallone a centrocampo. L’inerzia della gara prosegue così con un super Pegolo che erge un muro per respingere gli attacchi a ripetizione della Juve che trova anche due traverse, il portiere emiliano diventa il protagonista assoluto della gara: prima respinge il la zuccata di McKennie e poi vede la sfera ribattuta dopo il tiro di de Ligt dal palo e ancora mette in angolo il colpo di testa di Rabiot.

La decide il più atteso

Dusan Vlahovic negli ultimi minuti prima dei supplementari, decide che può andare bene cosi, sebbene poi la rete (in questo caso l’autorete) venga attribuita a Ruan del Sassuolo. Ma quello che conta è che la Juventus ha trovato il Suo ariete d’area, come tra l’altro ribadito da mister Allegri a fine gara. Ora la semifinale sarà con la Fiorentina nel prossimo turno, ma prima incombono la sfida con l’Atalanta in Serie A e poi la Champions contro il Villareal per comprendere se questo fattore VL7 vale anche nella magia della Champions. Per il Sassuolo che è uscito a testa alta, ci sarà la Roma in campionato.

Il tabellino

JUVENTUS-SASSUOLO 2-1

RETI: 3′ pt Dybala, Traoré 24′ pt, Ruan aut. 44′ st

JUVENTUS

Perin; De Sciglio (16′ st Morata), de Ligt, Bonucci, Alex Sandro; Zakaria (16′ st Locatelli), Arthur (26′ st Rabiot), McKennie; Cuadrado, Vlahovic (45′ st Kaio Jorge), Dybala. Allenatore: Allegri

SASSUOLO: Pegolo; Ruan, Ayhan (1′ st Muldur), Ferrari, Kyriakopoulos; Harroui (28′ st Frattesi), Lopez; Berardi (14′ st Defrel), Raspadori, Traoré (15′ st Henrique) Scamacca Allenatore: Dionisi

ARBITRO: Marinelli

Carlo Buonerba
Carlo Buonerbahttps://www.lavocedicarlobuonerba.com/
Giornalista professionista, scrittore (è da poco uscito il suo primo romanzo "Cronaca di un amore non corrisposto") e videomaker ha lavorato e collaborato con diverse realtà dalla carta stampata ad alcuni dei più importanti media radiotelevisivi piemontesi. Ha curato e condotto il tg di Telestudio. Ha lavorato nella redazione di "Sprint&Sport" per diversi anni. Collabora con Primanrtenna Tv alla trasmissione Areagoal, è stato Responsabile dello Sport a Toradio dove ha ideato e condotto "Sport Web Italia". È stato docente in Comunicazione Giornalismo e Marketing. A Torino Top News si occupa di news e redazionali su temi principalmente sportivi senza tuttavia tralasciare la cultura e il sociale.

Related Articles

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Seguici sui social
- Advertisement -spot_img

Latest Articles