19.9 C
Torino
domenica 3 Luglio 2022

Juventus-Pogba, tutto pronto per il ritorno del Polpo

Si sono cercati, si sono sfiorati, ora sono pronti a ritrovarsi. Dopo cinque anni dall’ultima volta, Paul Pogba è pronto a tingersi nuovamente di bianconero. Non contenta di aver piazzato una delle plusvalenze più remunerative nella storia del calcio, la Juventus è pronta a garantirsi le prestazioni sportive dell’asso francese senza pagare il cartellino del giocatore. Un gran colpo per la Vecchia Signora, che con il suo arrivo alza notevolmente il livello tecnico e di leadership di un reparto, quello di centrocampo, che è un lontano parente di quello nel quale ha militato il Polpo nella sua precedente esperienza juventina. Il Manchester United infatti non guadagnerà nulla dal suo ormai ex centrocampista, dal momento che la trattativa per il rinnovo del suo contratto con i Red Devils non è mai entrata realmente nel vivo.

Pogba con la maglia del Manchester United (Pogba Twitter)

Fondamentale la volontà del giocatore

Il dialogo tra il Polpo e la Juventus era già stato imbastito questo inverno, nel quale la proprietà bianconera aveva sondato il terreno per capire le reali intenzioni del giocatore e per capire soprattutto quali e se ci fossero effettivamente dei margini per poter concretizzare l’interesse della Vecchia Signora di riportare il francese sotto la Mole. A onor del vero il legame tra il Polpo e i bianconeri non si è mai spezzato; nella prima esperienza torinese, Paul ha fatto innamorare il popolo juventino con la sua strapotenza fisica e con le sue giocate di infinita classe. Già dal suo esordio allo Stadium, si era capito da subito che questo giocatore avesse qualcosa di diverso rispetto agli altri. Il gol al volo con il Napoli (il primo dii una lunga serie in maglia zebrata) è stato l’apripista di un percorso fantastico per Pogba e per la Juventus, che insieme hanno raggiunto traguardi incredibili. La Finale di Berlino è stato probabilmente il rammarico più grande del giocatore, il quale ha voluto fortemente tornare nell’ambiente che lo ha lanciato, nel luogo che per lui rappresenta casa.

Manchester non è Torino

Dopo la gloriosa parentesi bianconera, Pogba probabilmente ha sentito la necessità di voler dimostrare che “mamma United” si era sbagliata con lui, non credendo fino in fondo nelle sue potenzialità. Il suo ritorno all’Old Trafford in pompa magna sembrava potesse essere l’inizio della definitiva consacrazione del giocatore, tornato lì dove era iniziato tutto per riprendersi tutto ciò che in principio non gli era stato concesso.

Nonostante le affascinanti premesse, questa storia non ha mai avuto quel lieto fine tanto sperato. Collocazione tattica, qualche infortunio, feeling mai sbocciato del tutto con l’ambiente; sono diverse le ragioni che possono esserci dietro il rendimento alterno del francese, che nei sei anni a Manchester non ha mai ritrovato quell’ambiente nel quale sentirsi coccolato e importante. Questo probabilmente è stata la causa principale del suo malessere che lo ha portato a decidere di voler riassaporare quella condizione mentale che per un giocatore come lui è l’elemento primario per esprimersi al meglio. Nonostante le avance di squadre blasonate come Real Madrid e Psg, la volontà del ragazzo è sempre stata quella di riabbracciare il suo passato.

Il saluto a Chiellini (Pogba Twitter)

Insieme per tornare a vincere

Non manca molto per rivedere il Polpo varcare i cancelli della Continassa e chissà, sfidare nuovamente mister Allegri a basket, in una sfida che per tutti è diventata iconica. I tifosi della Juventus dal canto loro sono impazienti di riabbracciare un giocatore che a Torino non è stato mai dimenticato, e che con i suoi colpi potrebbe portare entusiasmo e gioia a un ambiente che nell’ultimo periodo ha avuto ben altri pensieri. Certo è che il matrimonio tra il giocatore e i bianconeri è mosso da un desiderio comune. Entrambe le parti infatti condividono un periodo non troppo felice, condito da numerosi passi falsi che devono aver accesso una grande voglia di tornare a recitare la parte dei protagonisti.

Questi ultimi anni senza vittorie e con pochi sorrisi sono risultati, soprattutto per la Juventus, come un piatto indigesto da mandare giù. Tuttavia, il palato del popolo bianconero sta per essere finalmente soddisfatto: sul menù della casa sta per tornare disponibile un delizioso polpo in salsa bianconera.

Christian Licciardi
Christian Licciardi
Classe 1992, aspirante giornalista laureato in Scienze della Comunicazione. Fin da piccolo coltivo il sogno di diventare redattore sportivo. Ho collaborato con due testate giornalistiche che mi hanno permesso di trattare di Juventus e di realizzare interviste a celebri personaggi del mondo del calcio. Vorrei che la mia più grande passione si trasformasse nel mio lavoro.

Related Articles

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Seguici sui social
- Advertisement -spot_img

Latest Articles