9.9 C
Torino
venerdì 30 Settembre 2022

Juve sconfitta dall’Inter: bianconeri stagione senza trofei

Torino. Finale di Coppa Italia amara per la Juventus. E’ l’Inter ad alzare la Coppa Italia 2022. La vittoria dei nerazzurri (4-2) sulla Juventus è avvenuta al termine di una finale che si è conclusa solo ai tempi supplementari. I bianconeri non hanno saputo far propria una partita che erano riusciti a ribaltare all’inizio della ripresa, con un 1-2 della sua coppia di attaccanti. In casa Juve ci sono accuse all’arbitro per aver concesso due penalty all’Inter; soprattutto il primo (scontro Martinez con Bonucci) è sembrato dubbio e comunque molto generoso.

Comunque è stata una sfida intensa ed emozionante che ha avuto diversi volti tanto da sembrare diverse partite in un unico match.

Nerazzurri in vantaggio in apertura

Primo tempo equilibrato anche se i nerazzurri sono riusciti a passare in vantaggio alla prima occasione con Nicolò Barella. Poi c’è stata una timida reazione della Juventus che ha portato a due occasioni pericolose prima con Vlahovic e poi e poi con Dybala Ma la difesa dell’Inter ha tenuto con sufficiente disinvoltura.

Uno – due della Juventus

Inizio della ripresa la partita cambia completamente volto in una manciata di minuti. La Juventus prima pareggia con Morata, servito da Alex Sandro, e al 53′ trova il gol del vantaggio con Vlahovic
L’ Inter cerca di reagire ma nella prima mezz’ora della seconda frazione non riesce ad impensierire la Juve, che anzi ha alcune opportunità per arrivare al terzo goal.

Inter trova il pari su rigore

Nuova svolta nella partita al 79′. Lautaro è fermato da Bonucci in modo energico e l’arbitro Valeri indica il dischetto del rigore. Dagli undici metri Calhanoglu indirizza nel sette, nulla da fare per Perin. Due a due e manca una decina di minuti alla fine.
Poi più nulla fino al novantesimo, se si escludono alcune sostituzioni fatte dall’Inter, in attesa di giocarsi tutto ai supplementari.

Inter in vantaggio con doppio Peresic

L’Inter torna in vantaggio con il secondo rigore della partita per un intervento falloso di De Light. Trasforma Peresic con un tiro alla destra di Perin. Dopo tre minuti lo stesso Peresic porta a 4 le reti nerazzurre concludendo alla perfezione un contropiede micidiale.

Finale con nervosismo in campo e tra le panchine (espulso mister Allegri), con qualche provocazione di troppo da entrambe le formazioni. La Juve dopo l’uscita al 100′ di Dybala non è più riuscita a rendersi pericolosa.

Per la statistica è la prima volta, negli ultimi 11 anni, che la Juventus non riesce a mettere un trofeo nella sua bacheca. Questo dato certifica una stagione deludente e che impone alla società bianconera delle serie riflessioni.

Related Articles

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Seguici sui social
- Advertisement -spot_img

Latest Articles