14.8 C
Torino
mercoledì 5 Ottobre 2022

“Coltivate un sogno e non mollate mai”: Stefania Belmondo incontra gli studenti del Berti di Torino

La campionessa olimpica originaria di Cuneo Stefania Belmonte ha incontrato gli studenti del Liceo Berti di Torino

“Ognuno di noi deve coltivare un sogno, porsi degli obiettivi, nello sport come nello studio e nel lavoro. L’importante è crederci, perché, se ce la mettiamo tutta, prima o poi riusciamo. Questo il messaggio che la pluricampionessa olimpica e mondiale Stefania Belmondo ha lanciato oggi, giovedì 3 febbraio, agli studenti del Liceo Berti di Torino.

La campionessa olimpica di Albertville 1992 e di Salt Lake City 2002 è stata ospite dell’istituto scolastico in via Duchessa Jolanda e l’incontro si è tenuto sia in presenza che in collegamento online con altri istituti superiori del territorio della Città Metropolitana di Torino.

“Stefania Belmondo è stata scelta poiché rappresenta un esempio di come gli allori sportivi e la celebrità possano essere raggiunti con tenacia e sacrificio, nonostante le difficoltà incontrate nella carriera agonistica hanno commentato gli organizzatori dell’incontro.

Stefania Belmondo: una vera leggenda piemontese degli sport invernali

Dopo la sua prima medaglia d’oro olimpica conquistata nel 1992 ad Albertville, la Belmondo si è nuovamente ripetuta conquistando ai Giochi Invernali di Salt Lake City una vittoria nella 15 Km a tecnica libera. Quest’ultimo trionfo è stato raggiunto con ancora più tenacia del primo perché l’atleta durante la gara ha rotto un bastoncino proprio a 5 Km dal traguardo e poi con grandissimo sforzo ha inseguito le avversarie e riconquistato la testa del gruppo.

Durante la mattinata la campionessa cuneese, originaria di Pontebernardo di Pietraporzio, ha raccontato agli studenti il suo esordio sugli sci da bambina, con gli attrezzi costruiti dal papà Albino Belmondo, recentemente scomparso. Ha ricordato con quanto entusiasmo iniziò a correre sulla neve nei lunghi mesi invernali e ha poi passato in rassegna i suoi trionfi, senza tacere le sconfitte che, ha sottolineato, sono un momento di formazione del carattere e un’occasione per migliorarsi dal punto di vista tecnico.

Il campione non è chi vince, ma chi cade, si rialza e va avanti, magari chiedendo aiuto alle persone di cui si fida. Anche io ho passato momenti difficili, come tutti, ma dopo la tempesta prima o poi ritorna il soleha dichiarato la sportiva.

Un vero messaggio di speranza e positività quello lasciato agli studenti da Stefania Belmondo oltre che un insegnamento di grande valore: “Non mollare mai!” che è poi stato anche il suo motto grazie al quale è riuscita a raggiungere i più alti traguardi sportivi.

Related Articles

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Seguici sui social
- Advertisement -spot_img

Latest Articles