15.9 C
Torino
mercoledì 25 Maggio 2022

Sanità piemontese pronta ad assumere oltre un migliaio di infermieri

Torino. C’è una svolta nel braccio di ferro tra la sanità piemontese e gli infermieri, di cui ospedali e strutture pubbliche denunciano carenze significative.

La Regione Piemonte ha infatti deciso l’assunzione di 1137 infermieri ed operatori socio sanitari piemontesi in possesso di un con contratto Covid, che con la decsione comunicata oggi saranno stabilizzati con risorse regionali  progressivamente a partire da luglio ed entro il 2023 seguendo la scadenza degli accordi.

Gli interessati sono coloro che entro giugno avranno maturato 18 mesi di servizio, di cui almeno 6 tra 31 gennaio 2020 e il 30 giugno 2022. Per tutti gli altri, sono 3800, c’è un impegno del Presidente della Regione Alberto Cirio e dell’assessore alla sanità Luigi Icardi a trovare un percorso normativo e le risorse economiche per mantenerli in servizio attraverso la proroga degli attuali contratti di lavoro.

Per i 1137 che verranno assunti è stato previsto un impegno di spesa da 58 milioni di euro che dovrà ancora essere discussa e sottoscritta dalle forse sindacali, che chiedono un aumento dei tetti di spesa e per le quali l’intesa va siglata entro maggio. A questo proposito a partire da lunedì 9 maggio la direzione regionale della sanità darà via ad una serie di incontri con le singole direzioni per definire i criteri per le future stabilizzazioni.

Come vengono trovati i 58 milioni dalla Regione? 7 vengono dal piano pandemico. Con il governo è in corso un dialogo per altri 40 milioni mentre il milione mancante dovrebbe essere trovato con l’assestamento di bilancio del prossimo luglio.

Related Articles

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Seguici sui social
- Advertisement -spot_img

Latest Articles