0.9 C
Torino
martedì 29 Novembre 2022

Torino, debutta il “Festival del Digitale Popolare”: il digitale della quotidianità

Al via la prima edizione dal 7 al 9 ottobre 2022: oltre 100 relatori coinvolti e ospiti d'eccezione. L'ingresso è gratuito previa prenotazione attraverso il sito ufficiale del festival.

Teaser Festival del Digitale Popolare

Torino si prepara a ospitare un nuovo evento che conferma la vocazione all’innovazione del capoluogo torinese: da venerdì 7 ottobre 2022 prenderà il via la prima edizione del Festival del Digitale Popolare organizzato dalla Fondazione Italia Digitale, che fino a domenica 9 raduna sotto la Mole – tra il Cap10100 e la Nuvola Lavazza – personaggi ed esperti per confrontarsi sul ruolo e l’impatto del digitale nella vita quotidiana dei cittadini

L’ingresso alla manifestazione è gratuito, ma gli organizzatori raccomandano la prenotazione tramite il sito.

Oltre 100 i relatori coinvolti per raccontare potenzialità ed effetti della digitalizzazione sul nostro vissuto di ogni giorno: un digitale che in quanto “popolare” deve essere semplice, equo, concreto, sicuro e alla portata di tutti. PA, scuola, sport, cultura, musei, libri, viaggio, turismo, mobilità, podcast, satira, nuove forme di fruizione dei contenuti, gaming, diritti, sanità, sostenibilità, mobilità, lavoro, economia, comunicazione e informazione: questi alcuni dei temi che saranno affrontati con il filo conduttore della rivoluzione digitale.

Il rapporto tra italiani e digitale – PA, accesso ai servizi sanitari, mobilità, metaverso etc – è al centro della ricerca realizzata per l’occasione dall’Istituto Piepoli. Tra gli ospiti più attesi spicca la presenza di Claudio Marchisio, La Rappresentante di Lista, Giorgio Chiellini, Makkox, Sara Gama, Cristiana Capotondi, Francesco Giorgino, Roberto Giacobbo, Santo Versace, Mario Calabresi, Agnese Pini, Luca Argentero e Paolo Ruffini. Sabato sera ci sarà un dj set che vedrà in console Samuel, frontman dei Subsonica.

Manifesto e logo

Il manifesto del Festival è firmato da Josephine Yole Signorelli, in arte Fumettibrutti, fra le migliori autrici della scena fumettistica italiana. Nata a Catania nel 1991, ha riscosso l’ammirazione del pubblico e il plauso della critica fumettistica e, più in generale, letteraria con testi e disegni che raccontano in modo originale e spiazzante le storie sue e della sua generazione.

Nella locandina donata al Festival – grazie alla collaborazione con Etna Comics – una figura femminile con uno smartphone in mano e un visore per la realtà virtuale si appoggia alla Mole Antonelliana, monumento simbolo di Torino. Il suo sguardo però è rivolto a noi, quasi indagatorio. Il colore verde dello sfondo racconta la fluidità, il senso del mescolarsi: giallo e blu infatti sono i colori della città, che insieme creano il verde.

Il logo ufficiale del Festival ha come slogan “Restart, riavviare il sistema” a segnare la ripartenza del Paese dopo più di due anni di pandemia.  

Festival Digitale Popolare
Josephine Yole Signorelli (Ph. Marco Mastroianni)

Temi e programma

Venerdì 7 ottobre @ La Centrale/Nuvola Lavazza

Molti gli ambiti toccati dagli oltre 20 panel, a partire dalla serata di anteprima in programma venerdì 7 ottobre alle ore 17.00 alla Nuvola Lavazza con un saluto del Sindaco di Torino Stefano Lo Russo, il Ministro per l’innovazione tecnologica e la transizione digitale Vittorio Colao, il Presidente della Conferenza delle Regioni e delle province autonome Massimiliano Fedriga, l’Assessora alla Transizione Digitale e alla Transizione Ecologica del Comune di Torino Chiara Foglietta, il presidente della Fondazione Italia Digitale Francesco Di Costanzo, la calciatrice delle Juventus Women Sara Gama.

Successivamente, due sessioni dedicate al mondo imprenditoriale: Cloud & Datacenter, a cui prendono parte i maggiori attori del settore, quali Google Cloud, Noovle, TIM Italia con Università di Torino, CSI Piemonte e Piemonte Innova e Impresa digitale e innovativa, con rappresentanti di aziende ed enti tra cui Confindustria Piemonte, Confimi Industria Piemonte, l’IXL center di Boston, UTOPIA e Socialfare.

Sabato 8 ottobre @ Cap10100 

Si apre con l’incontro PA digitale, che sarà occasione per presentare i dati della ricerca a cura dell’Istituto Piepoli. Seguono Scuola 4.0 – Il digitale per la didattica con la partecipazione del Ministro dell’istruzione Patrizio Bianchi, la Lectio magistralis Webfare del filosofo Maurizio Ferraris e l’intervento Il digitale per il made in Italy di Santo Versace.

Future days: sport, digitale e innovazione alle ore 12.00 riporta “in campo” l’ex calciatore e imprenditore Claudio Marchisio che dialoga tra gli altri con Mauro Berruto, allenatore e scrittore nonché neo-eletto deputato e la vice presidente del Coni Silvia Salis, mentre Roberto Giacobbo rifletterà sul ruolo del Digitale per la divulgazione.

Di quanto le tecnologie possono rendere più efficace l’erogazione e la fruizione dei servizi sanitari ai cittadini si discuterà alle ore 14.00 nel panel Digitale, la sanità per tutti con, tra gli altri, l’Ordine Nazionale dei Medici, Istituto Superiore di Sanità, il Campus Bio-Medico di Roma, l’ASL Torino 3. Altro tema centrale, La privacy al tempo del digitale.

Per parlare di Comics, meme, gaming al tempo dei social sarà al Festival sabato alle 15.15 un ospite speciale, il fumettista Makkox. I social che saranno al centro anche dell’incontro successivo, Piattaforme e tutela dei diritti: qui identità sessuale, rispetto della diversità etnica e religiosa, body positivity, superamento dell’abilismo possono guadagnare spazio rispetto all’indifferenza dei media mainstream.

Dopo l’intervento di Mario Calabresi, ora CEO di Chora Media, sul tema dei podcast, Anna Ascani, Sottosegretario di Stato alla Presidenza del Consiglio dei Ministri e Marco Amato, Vicepresidente Museimpresa saranno tra i relatori dell’incontro Libri, musei e archivi phygital coordinato da Ilde Forgione, ex creativa e strategist team TikTok degli Uffizi.

Chiude la giornata di lavori l’Assessora Foglietta con l’appuntamento dedicato a Mobilità, città digitali e sostenibili che riunisce diversi operatori del settore: Municipia – Gruppo Engineering, Top-IX, Bird Rides Italy, VOI Italia, LINK, Assosharing, WH Hotel Group Italia, Karma Metrix, Flixbus.

Sabato sera spazio ad altri tre nomi di grande richiamo, Cristiana Capotondi, Luca Argentero e Giorgio Chiellini. A seguire, dj set di Samuel e Giorgio Valletta.

Festival Digitale Popolare

Domenica 9 ottobre @ La Centrale/Nuvola Lavazza

La terza giornata del Festival ha un taglio più istituzionale ed è dedicata alla PA, le policy, il governo. Il primo panel Blue & Green Revolution si concentra sulle due transizioni gemelle, digitale ed ecologica, la grande occasione per l’Italia di ripartire e rinascere. 

Si prosegue con un confronto su Comunicazione e informazione, digitale e mainstream post pandemia: partecipano tra gli altri Francesco Giorgino, Direttore Master Luiss in Marketing e Comunicazione politica istituzionale, il direttore di Fanpage Francesco Cancellato, Lorenzo Pregliasco, ideatore del podcast Qui si fa l’Italia e Agnese Pini, direttrice di Quotidiano Nazionale. 

Durante l’incontro conclusivo infine – Il futuro del digitale Livio Gigliuto, Direttore generale FID e Vicepresidente Istituto Piepoli illustrerà la seconda parte della ricerca, focalizzata su italiani e digitale. Sono coinvolti inoltre Google Italia, Meta, PagoPA e Anitec-Assinform.

Per la chiusura del Festival grande attesa infine per l’incontro-intervista con La Rappresentante di Lista, il duo formato da Veronica Lucchesi e Dario Mangiaracina che ha conquistato l’Italia con l’inno pop e ribelle “Ciao Ciao”.

Info e contatti

Il Festival del Digitale Popolare, primo evento italiano dedicato alla cultura e alle policy digitali, organizzato dalla Fondazione Italia Digitale, è in programma a Torino dal 7 al 9 ottobre 2022. L’evento, con ingresso gratuito, rientra nel calendario degli appuntamenti autunnali del Comune di Torino dedicati al tema innovazione. Info e programma sul sito festivaldigitalepopolare.it e sulla pagina Facebook della Fondazione. L’evento prevede l’assegnazione di crediti per i giornalisti, informazioni su formazionegiornalisti.it

Carlo Saccomando
Carlo Saccomando
Classe 1981, giornalista pubblicista. Poco dopo gli studi ha intrapreso la carriera teatrale partecipando a spettacoli diretti da registi di caratura internazionale come Gian Carlo Menotti, fondatore del "Festival dei Due Mondi" di Spoleto, Lucio Dalla, Renzo Sicco e Michał Znaniecki. Da sempre appassionato di sport lo racconta con passione e un pizzico di ironia. Attualmente dirige il quotidiano "Il Valore Italiano".

Related Articles

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Seguici sui social
- Advertisement -spot_img

Latest Articles