11.1 C
Torino
martedì 5 Marzo 2024

Paolo Vitelli, fondatore di Azimut, è il Torinese dell’anno 2022

Durante la cerimonia premiati anche 166 Fedeli al Lavoro e 156 Diplomati eccellenti tecnici e professionali

Una grande festa dedicata al lavoro e all’impegno professionale e scolastico: si terrà al Centro Congressi del Lingotto questa domenica 29 gennaio alle ore 10, per volontà della Camera di commercio di Torino.

Sarà infatti il Presidente Dario Gallina, alla presenza delle autorità e della Giunta camerale, a consegnare il 46° Premio Torinese dell’Anno a Paolo Vitelli, fondatore di Azimut, e il 70° Premio della Fedeltà al Lavoro e per il Progresso Economico a 166 persone tra lavoratori ancora in servizio, lavoratori pensionati, imprenditori, imprenditori eredi e lavoratori dipendenti poi imprenditori.

Infine il momento dedicato ai più giovani, con il riconoscimento a 156 Diplomati eccellenti tecnici e professionali, premiati tra gli studenti degli istituti superiori tecnici e professionali di Torino e provincia, diplomati con i punteggi di 100 o 100 e lode, nell’anno scolastico 2021/2022.

Paolo Vitelli: l’imprenditore è il Torinese dell’anno 2022

Cavaliere del Lavoro da 26 anni, Console di Norvegia per 44 anni, deputato nei Governi Letta e Renzi, insignito della laurea Honoris Causa in ingegneria meccanica dal Politecnico di Torino e di numerosi altri riconoscimenti internazionali, Presidente per 8 anni di Ucina (Confindustria Nautica Italiana), Paolo Vitelli, fondatore di Azimut e oggi Presidente del Gruppo Azimut Benetti, è il 46° Torinese dell’Anno, un riconoscimento che va a chi, torinese di nascita o di adozione, ha offerto un contributo speciale nel proprio settore di attività.

Come sottolinea il Presidente della Camera di commercio di Torino Dario Gallina: “Sono davvero felice che quest’anno il Premio vada a una persona, a un imprenditore che ha saputo creare un’impresa unica seguendo i propri sogni, partendo a costruire barche laddove non c’è il mare e arrivando a essere il più grande produttore al mondo”. 

Questa la motivazione ufficiale del riconoscimento: “Per la sua straordinaria storia imprenditoriale, che ha puntato con successo su un settore inedito per il tessuto economico torinese, grazie a un attento connubio tra innovazione tecnica e design italiano, posizionandosi in pochi anni ai più alti livelli internazionali e portando all’estero un’immagine di competenze e valori propri del nostro territorio. Un esempio significativo di gestione di un’azienda capace di strutturarsi dal punto di vista manageriale e di raggiungere risultati costantemente in crescita, senza trascurare una particolare attenzione alla sostenibilità ambientale e sociale“.

Paolo Vitelli: “Io torinese doc cresciuto con i valori di questa città”

Paolo Vitelli così si è espresso alla notizia del riconoscimento: “Sono un torinese doc, nato e vissuto sempre qui: Torino ha sempre rappresentato per me un riferimento importante. Oggi il Gruppo Azimut|Benetti è una multinazionale che esporta il 97% della produzione, ma io sono sempre stato un imprenditore con la valigetta in mano, che gira il mondo ma poi torna a Torino, dove sono stato cresciuto con quelli che credo siano tratti distintivi di questa città: il senso del dovere, la dedizione al lavoro, uno spirito imprenditoriale aperto al mondo, alle sfide della creatività e dell’innovazione, sempre temperato dal principio della prudenza e del senso della realtà“.

Il Premio della Fedeltà al Lavoro e per il Progresso Economico

Raggiunge ben la 70° edizione, invece, il riconoscimento dedicato a chi ha svolto almeno 35 anni di servizio presso una stessa azienda, 35 anni di attività imprenditoriale in proprio o 50 come erede del fondatore. La prima edizione si è svolta nel 1952, con 200 riconoscimenti attribuiti ad altrettanti lavoratori, mentre sono oltre 2500 i Fedeli premiati in tutti questi anni.

I premiati di questa edizione:

–      13 imprenditori eredi del fondatore

–      36 imprenditori

–      1 lavoratore dipendente divenuto poi imprenditore

–      8 lavoratori dipendenti oggi in pensione

–      108 lavoratori dipendenti ancora in servizio 

Al primo posto nella categoria Imprenditori eredi ci sono i due fratelli Firmino e Fabrizio Baima, entrambi con 76 anni e 2 mesi di attività presso l’omonima falegnameria. Al terzo posto Riccardo Viecca con 75 anni e 3 mesi presso l’azienda di commercio di tessuti Vitet Viecca Tessuti Torino.

Nella categoria Imprenditori il primo classificato con 56 anni e 3 mesi di anzianità è Gandolfo Aiosa, titolare dell’omonima impresa di parrucchiere. Al secondo posto Aurelio Antonio Barbero con 50 anni e 10 mesi, come titolare dell’omonima gastronomia. Al terzo posto c’è Antonio Cuomo, con 47 anni di anzianità presso l’hotel ristorante Aquila Nera di Ivrea.

Uno solo il premiato della categoria Lavoratori dipendenti poi imprenditori: si tratta di Germano Genotti Brat con 41 anni e 10 mesi presso l’omonima impresa di vendita colori, vernici e articoli per l’edilizia.

Tra i pensionati, si classifica al primo posto Albino Bonzano con 51 anni e 10 mesi di attività presso la Olon Spa. Segue Roberto Porceddu con 43 anni e 1 mese di attività presso Autoblok Spa. Terzo posto a Gino Salvatore Cassetta con 40 anni e 5 mesi presso FCA Security.

Infine, nell’ampia categoria dei lavoratori dipendenti ancora in servizio, si colloca al primo posto Giorgio Morello con 44 anni e 11 mesi di anzianità in SMAT. Segue Silvano Cai con 42 anni in Michelin. Terzo posto a Ivana Cravanzola con 41 anni e 6 mesi di anzianità presso Mahle Behr Italy.

L’elenco completo dei premiati è sul sito della Camera di commercio di Torino all’indirizzowww.to.camcom.it/premiofedelta

Premiati Diplomati eccellenti tecnici e professionali 2021/2022

Nella mattinata di festa, previsto anche uno spazio per i giovani, con il riconoscimento ai Diplomati eccellenti tecnici e professionali, un premio che la Giunta della Camera di commercio di Torino ha voluto istituire dal 2015 proprio per gli studenti degli istituti superiori tecnici e professionali di Torino e provincia, che si diplomano con i punteggi di 100 o 100 e lode. Un modo per valorizzare in particolare l’istruzione tecnica e la cultura dell’imprenditorialità che può nascere fin dalle scuole superiori.

Per l’anno scolastico 2021/2022 ci sono 156 studentesse e studenti premiati, tra cui 27 con lode, che provengono da 41 istituti tecnici e professionali statali di Torino città (16) e provincia (25).

L’elenco completo dei premiati è sul sito della Camera di commercio di Torino all’indirizzowww.to.camcom.it/diplomati-eccellenti-tecnici-e-professionali

Torna alla homepage per leggere altre interessanti notizie

Related Articles

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Seguici sui social
- Advertisement -spot_img

Latest Articles