15.6 C
Torino
sabato 28 Maggio 2022

Il Piemonte in bicchiere: al via gli eventi “Vendemmia a Torino” e “Portici divini”

A Palazzo Barolo è stata presentata la nuova edizione di "Vendemmia a Torino" che con "Portici divini" permetterà ai torinesi di degustare i migliori vini della regione

Si è svolta oggi a Palazzo Barolo (un nome significativo) la presentazione del doppio evento “Vendemmia a Torino” e “Portici divini”. I due appuntamenti saranno occasione per promuovere i vini piemontesi e il turismo tramite le tante eccellenze del nostro territorio.

Un bel progetto che punta dritto a uno dei motori economici più importanti del Paese, e cioè quello enogastronomico. Sono da sempre convinto che i nostri prodotti, regionali o nazionali che siano, devono essere intimamente legati all’imprenditoria, perché possono diventare facilmente fonte di introiti. L’assessore regionale alla cultura Valentina Poggio ha parlato non a caso di un mercato vinicolo che ha guadagnato circa 2 miliardi di euro nell’ultimo anno.

“Vendemmia a Torino”, il vino tra turismo ed economia

A presentare l’evento la succitata Vittoria Poggio, Paola Casagrande (direttore coordinamento politiche e fondi Europei regione Piemonte), Enzo Pompilio D’Alicandro (vicepresidente della Camera di commercio di Torino), Germano Tagliasacchi (Direttore della Fondazione Contrada Torino Onlus, ideatore di “Portici Divini”) e Alessandra Giani (CEO e Founder Eventum, ideatrice di “Vendemmia a Torino”).

Valentina Poggia, assessore alla Cultura Regione Piemonte

“Vendemmia a Torino” è progetto che prevede una serie di attività legate ovviamente al vino e che si articolano in cene e degustazioni che vanno dal 22 ottobre al 7 novembre. Le location sono situate principalmente a Torino più qualche escursione fuori città (per tutti i dettagli vi invitiamo a consultare il programma sul sito ufficiale dell’evento).

Sicuramente il più suggestivo di tutti è la “Cena gourmet in tram” di sabato 6 novembre. Immaginate di poter degustare un menu completo accompagnato da una selezione di vini, il tutto all’interno di un tram che scivola romanticamente per le strade di Torino. Difficile pensare a qualcosa di più affascinante.

Parallelamente a questo progetto ci sarà l’evento “Portici divini”, che si svolgerà dal 22 al 31 ottobre.

“Portici divini”: 7 specialità da degustare

Ristoranti, enoteche, caffè, pasticcerie e gelaterie di Torino si preparano per farvi scoprire le eccellenze vitivinicole del torinese. La Camera di Commercio di Torino ha infatti selezionato 7 vini DOCG e DOC, tra bianchi e rossi, che saranno presenti nei migliori locali dei portici. Non è un caso che si sia scelto questa ambientazione, in quanto Torino è la terza città in Italia per lunghezza dei portici.

I 7 vini in questione sono l’Erbaluce di Caluso (DOCG) e le DOC Carema, Canavese, Freisa di Chieri, Collina Torinese, Pinerolese e Valsusa. Chi scrive conosce già i primi due in lista e non posso che parlare bene di entrambi; il primo è un bianco, limpido e secco con una bassa gradazione alcolica (10-12% a seconda dei casi) che lo rende versatile per tanti piatti. Il Carema è invece un perfetto Nebbiolo e in quanto tale molto fine, nobile e morbido di sapore.

Di seguito, la mappa con l’elenco dei locali che partecipano all’iniziativa.

Danilo D'Acunto
Danilo D'Acunto
Dopo una formazione classica ho proseguito gli studi specializzandomi con lode in Archeologia e Storia dell'Arte Antica presso l'università Federico II di Napoli. Da anni mi occupo di divulgazione e promozione culturale guardando con interesse tutti i campi del settore, dalla letteratura all'enogastronomia, passando per arte, storia e fumetto.

Related Articles

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Seguici sui social
- Advertisement -spot_img

Latest Articles