14.8 C
Torino
giovedì 6 Ottobre 2022

Week end di passeggiate e gite in bicicletta per scoprire il territorio di Corona Verde

In programma escursioni a piedi ed in bicicletta per far conoscere alla cittadinanza l’area del progetto Corona Verde che si estende da Torino ad altri 93 Comuni limitrofi

Week end di pedalate e passeggiate in mezzo alla natura nei dintorni di Torino con l’obiettivo di (ri)scoprire il territorio di Corona Verde. Ad organizzare le escursioni è l’azienda Corintea – Avventura Urbana in collaborazione con l’Ente di gestione delle Aree protette del Po piemontese e la UISP Piemonte, nell’ambito del progetto ToPMetro – Bando Periferie.

Le uscite sul territorio, totalmente gratuite, sono inserite all’interno del Piano di Animazione e marketing del progetto di Corona Verde promosso dalla Regione Piemonte con l’intento di valorizzare e far conoscere alla cittadinanza quest’area molto spesso ancora poco conosciuta.

Le gite in programma: da Moncalieri al centro di Torino in bicicletta

Sabato 25 settembre sarà organizzata una biciclettata con partenza da Moncalieri dalla Cascina Le Vallere, sede operativa dell’Ente di gestione delle Aree protette del Po piemontese, fino al centro di Torino per scoprire le bellezze di questo territorio.

L’appuntamento è per le ore 9.30 ed il percorso si snoderà lungo la pista ciclabile che collega il Parco delle Vallere con Torino: attraversando il fiume Po, sarà possibile apprezzare i diversi paesaggi visibili dalle due sponde del fiume, con sguardi sul fiume, sulla collina e sulla città.

La visita sarà arricchita dagli interventi del personale dell’Ente-Parco dedicati agli ambienti naturali e alla biodiversità. Per partecipare è necessario giungere sul luogo con una propria bicicletta oppure l’ente dà la possibilità di noleggiare biciclette in loco. Gli organizzatori consigliano inoltre un abbigliamento comodo.


L’iscrizione è obbligatoria ed è possibile registrarsi compilando un apposito modulo di adesione.

Pedalate organizzate all'interno del progetto Corona Verde
Pedalate organizzate all’interno del progetto Corona Verde

Le gite in programma: alla scoperta delle bellezze del territorio intorno a San Mauro

Domenica 26 settembre verranno organizzate due altre iniziative facenti parte del progetto di riscoperta del territorio di Corona Verde. La prima passeggiata “Scorci di fiume a San Mauro Torinese” è dedicate alle famiglie con bambini. Il ritrovo è alle 9.30 presso il parcheggio/fermata bus via Mezzaluna a San Mauro.

L’escursione sarà ad anello su terreno pianeggiante ed è mirata alla scoperta della biodiversità del paesaggio fino al greto del fiume Po. All’interno della passeggiata saranno proposti una storia a tema ed un laboratorio creativo ai bambini partecipanti. Gli organizzatori consigliano scarpe comode, un abbigliamento leggero a strati e di portar con sé dell’acqua ed un tappetino per sedersi.

La seconda passeggiata culturale “San Mauro tra cultura e natura” avrà come meta invece l’Abbazia di Pulcherada e i suoi dintorni. Il ritrovo è alle 14.45 presso piazzale Europa nel Comune di San Mauro Torinese.

Anche per queste due passeggiate la prenotazione è obbligatoria e si può effettuarlo attraverso questo modulo di iscrizione.

I partecipanti dell'ultimo Education Tour di Corona Verde
I partecipanti dell’ultimo Education Tour di Corona Verde

Che cos’è Corona Verde?

Corona Verde è una grande cintura che abbraccia Torino e 93 Comuni limitrofi in un susseguirsi di aree verdi, reti fluviali e campi coltivati. Per un’area complessiva di circa 165 mila ettari. Un progetto strategico nato negli anni 90 a cui hanno collaborato gli enti di gestione dei Parchi, la Regione Piemonte ed il Politecnico di Torino.

Il progetto iniziale era teso a realizzare un’infrastruttura verde che integri la Corona di Delizie delle Residenze Reali con la “cintura verde”, rappresentata dal patrimonio naturale dei Parchi metropolitani, dei Fiumi e dalle Aree Rurali.

Le aree interessate sono infatti i parchi, i fiumi, le regge e le zone agricole dell’area metropolitana di Torino. Dal Parco della Collina Torinese di Superga ai boschi di Stupinigi, dalla Mandria alla Vauda, ai margini del Canavese, passando dai laghi di Avigliana, il Colle del Lys, il Monte San Giorgio e il Po.

“Il progetto nasce per riqualificare il territorio dell’area metropolitana torinese e migliorare la qualità di vita dei suoi abitanti. Ma non solo perché vuole mettere in luce i valori, le opportunità e le potenzialità di quest’area che ha conosciuto rapidi e intensi processi di sviluppo economico e produttivo. Si vogliono promuovere quindi interventi che, oltre alla riqualificazione, giungano a ricostruirne l’immagine e i valori identitari” spiegano nel dettaglio gli organizzatori del progetto strategico “Corona Verde”.

Obiettivo del progetto il potenziamento della rete ecologica

Le realtà facenti parte il progetto di “Corona Verde” hanno sottoscritto, nel corso degli anni, un protocollo d’intesa teso al potenziamento delle rete ecologica. In particolar modo lungo le fasce fluviali, al completamento delle rete fruitiva ciclabile ed escursionistica, alla qualificazione dell’agricoltura periurbana, al contrasto del consumo di suolo e ad azioni mirate per la salvaguardia della biodiversità di quest’area.

Quanto alla Corona di Delizie, le Residenze Reali presenti in questo territorio, la, Corona Verde ha promosso interventi tesi al completamento del sistema dei percorsi e della rete di greenways che connettono le regge e i principali nodi di interesse naturalistico tra cui il recupero dei tracciati storici e la realizzazione di filari, inquadramenti panoramici e quinte alberate.

Attualmente sono 15 gli interventi finanziati su quest’area che detiene circa 30 mila ettari di area protetta. Ed è stata proprio la Regione Piemonte a farsi carico di un progetto importante che coinvolge quest’area.

L’iniziativa Top Metro è coordinata dalla Città Metropolitana di Torino e finanziata con fondi ministeriali del “Bando Periferie”. Un finanziamento che ha permesso di programmare interventi per la riqualificazione delle periferie ed il miglioramento della sicurezza del territorio e dei cittadini.

Per coordinare tutte le azioni previste è stata realizzata anche una piattaforma di e-government del progetto Corona Verde. Il progetto mira a supportare le decisioni delle istituzioni con l’azione e la partecipazione responsabile di tutti gli attori del territorio in un’ottica di conoscenza e gestione condivisa e nella fruizione ottimale dell’infrastruttura verde.

Il campanile Pulcherada San Mauro Torinese
Il campanile Pulcherada San Mauro Torinese
Rossella Carluccio
Rossella Carluccio
Classe 1983. Ha iniziato con il giornalismo locale nel 2005 lavorando prima per “Il Risveglio” e poi per “Il Canavese”. Dal 2009 è giornalista pubblicista. Dopo la laurea in Scienze della Comunicazione inizia un’avventura lavorativa nel mondo del digital marketing ma senza dimenticare la sua prima passione, la scrittura. Unisce questi due universi e diventa copywriter. Dal 2021 ritorna a vestire i panni della giornalista.

Related Articles

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Seguici sui social
- Advertisement -spot_img

Latest Articles