1.5 C
Torino
sabato 3 Dicembre 2022

Bonus collaboratori sportivi, 14.279 nuovi pagamenti in arrivo: tutto risolto?

Finalmente la fine di un’odissea per molti collaboratori sportivi piemontesi e non solo che ci avevano contattato in privato chiedendoci lumi sulle indennità non pagate dei mesi di gennaio-febbraio-marzo, non avevano confermato per tempo l’email con i requisiti, e su quelle non pervenute relative all’ultime mensilità aprile-maggio. Sanato anche il problema relativo alle incongruenze Inps di cui a lungo avevamo parlato, finalmente sport e salute ha trovato una quadra relativamente all’invio dei dati a volte non completi da parte dell’Agenzia delle entrate. Quindi il Cda ha deliberato il riavvio del provvedimento di tutti i 5.415 collaboratori sportivi che attraverso l’email inoltrata da Sport e salute hanno utilizzato il link per riaccedere alla piattaforma e sostituire la precedente dichiarazione.

Restano ancora esclusi dalle indennità 593 collaboratori sportivi per i quali la Società ha comunque chiesto un soccorso istruttorio, al fine di vederci chiaro e poterli liquidare quanto prima. Di seguito il Comunicato ufficiale di Sport e salute che attesta il pagamento di 14.279 indennità che arriveranno a giorni e che dovrebbero finalmente mettere la parola ‘fine’ ai tanti mesi di attesa. Qualcuno però ci ha scritto facendoci notare che qualcosa continua a non funzionare, di seguito , dopo le parole di Sport e salute, vi comunichiamo le ultime rimostranze, nella speranza che anche queste possano essere sanate.

Bonus collaboratori sportivi: al via i nuovi pagamenti

Così Sport e Salute nella giornata di ieri sulla sua pagina ufficiale Facebook e sul sito omonimo: “Sport e Salute S.p.A. ha disposto nella serata di ieri i mandati di pagamento delle indennità in favore di 14.279 collaboratori sportivi, per un ammontare complessivo di 25.200.000 euro. All’esito degli approfondimenti e delle attività’ istruttorie svolte dagli Uffici della Società, il Consiglio di amministrazione, nella seduta di venerdì scorso, aveva deliberato il superamento delle incongruenze registrate all’esito dell’invio dei dati da parte dell’Agenzia delle entrate, sia consentendo il pagamento in favore dei collaboratori sportivi per i quali non era pervenuta alcuna Certificazione Unica, sia approvando il versamento a saldo per colori i quali, dal secondo invio di dati da parte dell’Agenzia stessa, era risultato un importo superiore a quello precedentemente registrato.

Inoltre, il Cda, con riferimento alle ‘Incongruenze Inps’, ha deliberato il riavvio del procedimento per tutti i 5.415 collaboratori i quali, avendo utilizzato il link per accedere in piattaforma e sostituire la precedente dichiarazione, hanno depositato documentazione idonea. Per i restanti 593, la Società, con lo scopo di non lasciare indietro nessuno, attiverà un soccorso istruttorio; pertanto, si prega di controllare la posta elettronica. Con queste decisioni il Cda ha fra l’altro dato seguito alle indicazioni della Sottosegretaria allo Sport Vezzali. Si rammenta che l’ordine di pagamento effettuato ieri sera ha riguardato anche i collaboratori che, non avendolo fatto prima, hanno confermato – nella ulteriore finestra messa a disposizione da Sport e Salute S.p.a. fino al 28 luglio per accedere in piattaforma – il possesso dei requisiti previsti dalla legge per ricevere le indennità di gennaio, febbraio e marzo 2021 (1.290 collaboratori sportivi) e aprile e maggio 2021 (4.897) collaboratori sportivi” Cosa non torna ancora?

Bonus collaboratori sportivi: alcune testimonianze

Non per tutti le cose stanno andando come avremmo sperato, purtroppo nonostante ad alcuni il bonifico sia arrivato nella giornata di oggi é arrivato con un importo inferiore, pari alla metà, rispetto a quanto i collaboratori sportivi si aspettassero.

Altri lamentano di non aver avuto specifiche relativamente al problema del cambio Iban, ossia continuano a non percepire l’indennità loro spettante perché avendo cambiato iban non sanno dove e a chi comunicarlo.

Confidiamo dunque che Sport e Salute nei prossimi giorni possa risolvere anche queste problematiche, per gli altri finalmente si é arrivati alla fine di un ‘incubo’ durato mesi. fateci sapere se avete ricevuto l’indennità corretta o se l’importo anche a voi risulta dimezzato o se avete riscontrato altre anomalie, chi, invece, ci ha scritto segnalandoci che ancora non ha ricevuto il pagamento é solo questione di ore, non disperate e continuate a monitorare il vostro conto.

Erica Venditti
Erica Venditti
Erica Venditti, Classe 1981, giornalista pubblicista dal 2015. Ho conseguito in aprile 2012 il titolo di Dottore di Ricerca in Ricerca Sociale Comparata presso l’Università degli studi di Torino. Sono confondatrice del sito internet www.pensionipertutti.it sul quale mi occupo quotidianamente di previdenza.

Related Articles

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Seguici sui social
- Advertisement -spot_img

Latest Articles