0.9 C
Torino
martedì 29 Novembre 2022

Nuovo record per l’Università di Torino: è il secondo ateneo in Italia per “Equality”

La classifica misura l'impatto sociale e ambientale delle università mondiali. UniTo si colloca al 151-160° posto al mondo su un totale di 700 Atenei classificati, risultando 5° in Italia

Quest’oggi l’agenzia britannica Quacquarelli Symonds ha pubblicato per la prima volta una classifica sull’impatto sociale e ambientale delle università mondiali, il QS Sustainability Ranking. L’Università di Torino ha registrato un’eccellente performance in Equality, risultando secondo Ateneo italiano in graduatoria.

Il nuovo ranking completa le consolidate classifiche sulla performance globale degli atenei (QS World University Ranking) e negli ambiti disciplinari (QS Subject Rankings), e mira a mettere in evidenza come le università agiscono per affrontare le grandi sfide ambientali, sociali e di governance (ESG – Environmental, Social and Governance). L’Università di Torino si colloca al 151-160° posto al mondo su un totale di 700 Atenei classificati, di cui 300 europei, risultando 5° in Italia su 31 Atenei.

Risultati eccellenti anche in Educazione sostenibile e Qualità della vita

UniTo ottiene prestazioni sopra la media in entrambi gli aspetti della classifica, l’impatto sociale e l’impatto ambientale, collocandosi al 223° posto mondiale per Social Impact e al 173° posto per Environmental Impact. Registra le performance migliori in Equality, dove l’ateneo eccelle collocandosi al 122° posto mondiale e al 2° italiano, e in Sustainable Education, in cui si colloca al 189° posto. Un punteggio molto alto (77.4 su 100) lo raggiunge anche nella Life Quality, ovvero l’impatto delle ricerche di UniTo nel campo della salute, benessere e lotta alla povertà, posizionandosi al 166° posto mondiale.

Quali fattori influiscono sul risultato del Ranking

La metodologia alla base del ranking considera due dimensioni di pari peso: l’impatto sociale e quello ambientale. Sono misurati attraverso le strategie e politiche di ateneo per la sostenibilità, i dati sulla parità e l’inclusione, la formazione sui temi di sostenibilità ambientale e sociale, la ricerca negli obiettivi di sviluppo sostenibile indicati dall’Onu e soprattutto nell’ambito della salute, le opportunità di impiego dei laureati e i risultati occupazionali in particolare nell’istruzione.

Carlo Saccomando
Carlo Saccomando
Classe 1981, giornalista pubblicista. Poco dopo gli studi ha intrapreso la carriera teatrale partecipando a spettacoli diretti da registi di caratura internazionale come Gian Carlo Menotti, fondatore del "Festival dei Due Mondi" di Spoleto, Lucio Dalla, Renzo Sicco e Michał Znaniecki. Da sempre appassionato di sport lo racconta con passione e un pizzico di ironia. Attualmente dirige il quotidiano "Il Valore Italiano".

Related Articles

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Seguici sui social
- Advertisement -spot_img

Latest Articles