4.5 C
Torino
mercoledì 7 Dicembre 2022

“A day in Porta Palazzo”, il suggestivo storytelling fotografico dello storico quartiere torinese

Un racconto per immagini di Porta Palazzo che si dipana lungo un’intera giornata, cinque diverse angolazioni di sguardo che introducono ai luoghi e alle persone del quartiere: scrutando il lavoro degli artigiani, la vivacità e i colori del mercato, ascoltando la babele di lingue e dialetti tra le strade, indagando i sentimenti che spingono ad avvicinarsi e a ritornare in un luogo da sempre votato al melting pot e all’accoglienza.

Il progetto di storytelling “A day in Porta Palazzo” – promosso dall’assessorato al Commercio della Città e dall’agenzia di sviluppo locale The Gate, con la collaborazione della Scuola Holden, nell’ambito del Distretto del Commercio – è stato presentato questa mattina al Mercato Centrale Torino, alla presenza dell’Assessore al Commercio della Città di Torino e della Presidente di The Gate.

Cinque angolazioni su Porta Palazzo

I cinque longform – visualizzabili sul sito www.comune.torino.it/adayinportapalazzo – sono la prima realizzazione di un progetto che, attraverso tecniche innovative di racconto del territorio, contribuirà a far conoscere e a valorizzare, con una modalità inedita, le diverse identità e le tante anime del Distretto del Commercio di Torino. Un grande unicum commerciale che conta circa 7.800 esercizi e che include, oltre alla zona attorno a piazza Repubblica (e al limitrofo Borgo Dora), l’intero centro storico della città: dai Murazzi e piazza Vittorio, San Salvario e gli assi commerciali di via Sacchi e via Nizza, piazza Statuto.

Porta Palazzo

Collegamento diretto col festival “New European Bauhaus”

Nel corso della presentazione è stato inoltre lanciato il Living Lab sulle tecnologie civiche per supportare il modello di “città da 15 minuti“, il commercio di prossimità e l’economia circolare, che avrà luogo sempre a Mercato Centrale Torino nel pomeriggio di venerdì, dalle ore 17 alle 19. Comunità, commercianti, stakeholder e istituzioni dialogheranno sull’utilizzo delle due piattaforme FirstLife e CommonsHood – sviluppate dall’Università di Torino – per un ambiente urbano più sostenibile, bello e inclusivo. 

Le due iniziative si inseriscono nel programma del festival “New European Bauhaus“, l’iniziativa dell’Unione Europea per favorire la creazione di spazi urbani sostenibili, promuovendo l’inclusione sociale in una dimensione che mette al centro i bisogni e le proposte dei cittadini anche in tema di sostenibilità ambientale, grazie a un approccio creativo e interdisciplinare. 

Carlo Saccomando
Carlo Saccomando
Classe 1981, giornalista pubblicista. Poco dopo gli studi ha intrapreso la carriera teatrale partecipando a spettacoli diretti da registi di caratura internazionale come Gian Carlo Menotti, fondatore del "Festival dei Due Mondi" di Spoleto, Lucio Dalla, Renzo Sicco e Michał Znaniecki. Da sempre appassionato di sport lo racconta con passione e un pizzico di ironia. Attualmente dirige il quotidiano "Il Valore Italiano".

Related Articles

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Seguici sui social
- Advertisement -spot_img

Latest Articles