9.9 C
Torino
venerdì 30 Settembre 2022

Vaccini, Appendino e l’appello alle donne incinte: ‘proteggetevi’

E’ di ieri il post della sindaca di Torino Chiara Appendino che sul suo profilo Facebook mostrando l’ecografia del suo primogenito Andrea, fa presente che il suo bambino nascerà con gli anticorpi per il Covid 19, in quanto ha scelto di vaccinarsi. Un invito a tutte le donne incinta dopo il caso triste avvenuto a Napoli dove Palma Reale, non vaccinata è morta di Covid a soli 28 anni dopo aver dato alla luce il suo quarto figlio.

Ecco dunque le parole della sindaca di Torino che ha pregato le donne incinte di vaccinarsi, dicendo loro di non avere paura al fine di poter proteggere non solo loro stesse ma anche la piccola creatura che portano in grembo. Il post ha diviso l’opinione pubblica, tra chi ha ringraziato la sindaca per il coraggio facendo presente che imiterà la sua scelta, e chi l’ha accusata di volersi sostituire ai virologi. Lei ha risposto facendo notare come l’abbia fatto in quanto donna e futura mamma che crede nel vaccino solo allo scopo di spronare le donne indecise, poi ognuno resta libero di fare quel che più crede giusto. Le sue parole

Vaccini, Appendino esorta le donne incinta: Vaccinatevi come ho fatto io

Appendino

Lui è Andrea e, quando nascerà, avrà già gli anticorpi per il Covid-19. Li avrà perché al sesto mese di gravidanza ho scelto di vaccinarmi.

Due dosi, nessun sintomo dopo la prima, mezza giornata di spossatezza dopo la seconda. Oggi siamo all’ottavo mese e stiamo benissimo

Poi ha precisato inserendo anche dei link specifici a notizie al fine di rimandare a fonti certe le ragioni del suo post:

Perché ve lo scrivo?

Perché è notizia di ieri che una donna non vaccinata, dopo un parto prematuro causato dal Covid, purtroppo non ce l’ha fatta. E qualche giorno prima, invece, non ce l’ha fatta un bimbo di 24 settimane nato di solo 1kg.

Vaccinatevi anche se incinta, a dirlo il sindaco di Torino: Appendino, non vi sono rischi

Per chi si vaccina in dolce attesa non esistono controindicazioni diverse dal resto della popolazione, mentre, se si contrae il Covid, il rischio di partorire prematuramente è decisamente più alto.

Per questo vorrei consigliare alle donne in gravidanza di consultare il proprio medico di base e il proprio ginecologo e, poi, se sussistono le condizioni, di vaccinarsi.

Proteggete voi stesse e proteggete la piccola creatura che sta crescendo dentro di voi”.

Voi foste incinta vi sottoporreste alla vaccinazione? Confrontiamovi nell’apposita sezione commenti del sito

Erica Venditti
Erica Venditti
Erica Venditti, Classe 1981, giornalista pubblicista dal 2015. Ho conseguito in aprile 2012 il titolo di Dottore di Ricerca in Ricerca Sociale Comparata presso l’Università degli studi di Torino. Sono confondatrice del sito internet www.pensionipertutti.it sul quale mi occupo quotidianamente di previdenza.

Related Articles

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Seguici sui social
- Advertisement -spot_img

Latest Articles