3.7 C
Torino
domenica 4 Dicembre 2022

Truffe, riciclaggio e usura a Torino: arrestati 14 tra imprenditori e commercialisti

Questa mattina a Torino e provincia, i carabinieri del Nucleo Investigativo hanno eseguito un’ordinanza di custodia cautelare, emessa dal GIP del Tribunale del capoluogo piemontese su richiesta della locale Procura della Repubblica, nei confronti di 14 imprenditori e commercialisti italiani. Secondo gli elementi indiziari raccolti, i soggetti sarebbero parte, a vario titolo, di un’associazione per delinquere dedita a frodi plurime, false fatturazioni, riciclaggio e usura.

Truffe su crediti d’IVA e titoli di efficientamento energetico per 75 milioni di euro

L’indagine, avviata nel 2019 nei confronti di 115 indagati, ha consentito di acquisire indizi sull’esistenza di un sodalizio che, mediante 25 società appositamente costituite grazie alla complicità di soggetti terzi o utilizzando documenti falsificati avrebbe perpetrato truffe al Gestore dei Servizi Energetici SpA, società partecipata al 100% dal Ministero dell’Economia e delle Finanze, facendosi erogare indebitamente Titoli di Efficientamento Energetico, ceduti successivamente a società terze, ricavando un controvalore economico per un importo complessivo di circa 25 milioni di euro.

Inoltre il sodalizio criminale commesso frodi a danno di Istituti finanziari e bancari, anche mediante l’acquisizione fraudolenta di crediti d’IVA, attraverso l’emissione di fatturazioni inesistenti, con un danno complessivo di circa 50 milioni di euro e concesso prestiti a tassi usurari a ignare vittime

I proventi delle attività illecite sarebbero stati riciclati attraverso il trasferimento all’estero di denaro e l’acquisto di metalli preziosi, come ad esempio lingotti e monete d’oro, e l’intestazione fittizia a terzi anche grazie all’utilizzo di generalità false.

Sequestrate banconote false, titoli azionari, cambiali e proiettili

Contestualmente alle misure cautelari, sono stati eseguiti 31 sequestri preventivi di altrettanti conti correnti in Italia e all’estero, nonché 13 perquisizioni domiciliari nei confronti di ulteriori indagati. Nel corso dell’attività sono stati sequestrati circa 140.000 euro, 70 cambiali per 270.000 euro, 20 titoli azionari di una società per un importo totale di 100.000 franchi svizzeri, 19 pacchi contenenti banconote fac-simile in taglio da euro 500 e 39 munizioni calibro 38 special.

Carlo Saccomando
Carlo Saccomando
Classe 1981, giornalista pubblicista. Poco dopo gli studi ha intrapreso la carriera teatrale partecipando a spettacoli diretti da registi di caratura internazionale come Gian Carlo Menotti, fondatore del "Festival dei Due Mondi" di Spoleto, Lucio Dalla, Renzo Sicco e Michał Znaniecki. Da sempre appassionato di sport lo racconta con passione e un pizzico di ironia. Attualmente dirige il quotidiano "Il Valore Italiano".

Related Articles

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Seguici sui social
- Advertisement -spot_img

Latest Articles