14.8 C
Torino
mercoledì 5 Ottobre 2022

Torino, il condominio omofobo che odia i vicini gay: “Vi manderemo via”

Qualche giorno l'ennesimo atto intimidatorio seguito da un volantino in buca: "Per ora ci limitiamo alla macchina. Presto vi manderemo via da questo condominio. Quelli come voi non sono graditi."

Non è la prima volta che la città di Torino sale agli onori delle cronache, anche se sarebbe più corretto definirli disonori, per un caso di intolleranza perpetuato da anni nei contronti di una coppia gay che risiede in un condominio alla periferia della città.

Alex, 44 anni, ha raccontato la sua storia al quotidiano La Stampa. Dal 2018 si è trasferito in quell’appartamento insieme al compagno e a partire da settembre di tre anni fa sono cominciati i problemi con gli altri condomini. All’inizio le incomprensioni con gli altri residenti sembravano riguardare solo alcune problematiche marginalei che affliggono la maggior parte dei condomini come perdite d’acqua, ordinanze mancanti per effettuare alcuni lavori e assemblee non convocate. Le questioni irrisolte fanno riflettere Alex che decide così di proporre un cambio di amministratore.

Piccole questioni di condominio si trasformano in episodi di omofobia

Non tutti i condomini sono d’accordo, ne nasce così una diatriba che passa dalla classica bega di condominio all’odio sistematico nei confronti della coppia omosessuale. Nel giro di qualche mese cominciano a comparire nell’andone e davanti alla porta di casa volantini anonimi che riportano insulti omofobi e pesanti minacce. L’uomo decide così di presentare diverse denunce ai carabinieri e addirittura fornisce una registrazione nella quale un condomino, poco prima di entrare in ascensore, lo avrebbe minacciato di morte: “Hai finito di vivere“. La stessa persona avrebbe spiegato ad una inquilina che prima o poi ci avrebbe pensato il nipote “grande e grosso” a sistemare la questione,

L’apice dell’intolleranza si è raggiunta una settimana fa circa. Il 29 settembre sul portone d’ingresso, sulle scale e sull’ascensore sono apparsi altri volantini con su scritto “Quelli come voi non sono graditi“, oppure “Siete affetti da un’ignoranza che è seconda solo alla vostra sete di riscatto sociale che non avverrà mai! Ci fate pena!“. Addirittura in un altro cartello affisso alcuni condomini propongono una riunione al fine di effettuare una raccolta firme per cacciarli via, anzi come viene scritto nero su bianco per “estirpare” quello che viene definito “un cancro“.

Torino gay
Torino, coppia gay minacciata dai condomini

Dalle minacce scritte agli atti intimidatori

Oltre alle minacce scritte, qualche giorno fa, si è arrivati anche agli atti intimidatori. L’auto del 44enne è stata danneggiata, sono stati rotti i nottolini, e nella buca è stato infilato l’ennesimo pizzino intimidatorio: “Per ora ci limitiamo alla macchina. Presto vi manderemo via da questo condominio. Quelli come voi non sono graditi“.

Ora toccherà alle forze dell’ordine fare luce sulla vicenda e alle istituzioni prestare tutto il supporto del caso a questa coppia di torinesi. Nel frattempo Alex non si dà pervinto e quando gli viene domandato se abbia intenzione di trasferirsi dopo tutto quello che ha passato, e sta ancora passando, risponde convinto: “Assolutamente no. Questa vicenda mi dà ancora più ragione di stare lì. Nella speranza che cambi qualcosa“.

Molto probabilmente qualcosa sta già cambiando perchè il coraggio di Alex ha permesso che questa storia venisse alla luce e fosse conosciuta a livello nazionale, motivo per il quale siamo sicuri che questa coppia riceverà innumerevoli manifestazioni di solidarietà e vicinanza da parte di molte persone.

Carlo Saccomando
Carlo Saccomando
Classe 1981, giornalista pubblicista. Poco dopo gli studi ha intrapreso la carriera teatrale partecipando a spettacoli diretti da registi di caratura internazionale come Gian Carlo Menotti, fondatore del "Festival dei Due Mondi" di Spoleto, Lucio Dalla, Renzo Sicco e Michał Znaniecki. Da sempre appassionato di sport lo racconta con passione e un pizzico di ironia. Attualmente dirige il quotidiano "Il Valore Italiano".

Related Articles

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Seguici sui social
- Advertisement -spot_img

Latest Articles