0.9 C
Torino
mercoledì 7 Dicembre 2022

Torino, due pusher reduci da un maxi rave arrestati per spaccio

La coppia di spacciatori si trovava a bordo di un camper, circondato da rifiuti, parcheggiato nei pressi di via Stradella. Inutile il tentativo da parte di uno dei due spacciatori di disfarsi della sostanza stupefacente.

Il racconto di quanto accaduto martedì mattina agli agenti della Polizia Municipale di Torino nel cuore del quartiere Madonna di Campagna sembrerebbe una sceneggiatura ispirata dalla famosa serie tv statunitense “Breaking Bed“. Protagonisti della storia un uomo, una donna e, suo malgrado, un cane di razza meticcia a bordo di un camper che ha destato più di qualche sospetto tra residenti della zona.

La scena madre della storia potrebbe essere descritta in questa maniera: alla vista del cane antidroga uno dei due spacciatori ha tentato la fuga rocambolesca spingendo con violenza uno degli agenti accorsi sul posto per effettuare i controlli. Il tentativo estremo non è andato a buon fine in quanto la pusher è stata bloccata dagli altri ‘civich’ presenti. A quel punto, sentendosi in trappola, la donna si è infilata una mano dentro i pantaloni e ha estratto dalla zona del basso ventre (tipo cappello dal cilindro) un pacchetto al cui interno era custodita della sostanza stupefacente, che ha cercato di scagliare il più lontano possibile.

Oltre ai riferimenti cinematografici per chi ama lo sport e in particolar modo il football americano è immediato associare questa scena a quelle in cui il quaterback, braccato dalla difesa avversaria, deve liberarsi del pallone per indirizzarlo verso un compagno. Ma questa volta non c’è nessun touchdown, nessuna meta, per chi spaccia veleno. A vincere è stata la squadra della municipale, ma più in generale ha trionfato la legalità e la ‘Torino perbene‘.

Torino pusher

La segnalazione dei cittadini e l’intervento provvidenziale della Polizia Municipale

L’operazione messa a segno dal Reparto Radiomobile della Polizia Municipale è stata possibile grazie ad alcune preziose segnalazioni di cittadini che hanno denunciato la presenza la presenza di rifiuti e un uso irrispettoso del suolo pubblico nelle immediate vicinanze di un camper parcheggiato in via Stradella angolo via Gramegna.

Giunti sul luogo della segnalazione gli agenti hanno riscontrato la presenza del camper e di alcuni rifiuti al contorno, tra i quali alcuni involucri vuoti che hanno insospettito i due ‘civich’. Gli occupanti del veicolo hanno raccontato di trovarsi lì perché reduci da un rave party che si era tenuto tra il Comune di Torino e quello di Beinasco. A quel punto i vigili hanno attivato la pattuglia cinofila della Municipale per approfondire il controllo su alcuni involucri sospetti che in precedenza potevano essere stati i contenitori di sostanze ad effetto stupefacente.

Il cane antidroga si è subito mostrato irrequieto nei confronti della donna, facendo capire agli agenti di aver fiutato la presenza di droghe. Come raccontato ad inizio articolo la donna ha prima tentato la fuga e in seguito di disfarsi dello stupefacente. Il pacchetto è stato immediatamente recuperato dagli agenti e l’uomo, fino a quel punto spettatore passivo, ha poi tentato di impedire il fermo della donna opponendo resistenza ai pubblici ufficiali intervenuti.

La bottega della droga corre sulle due ruote: cocaina, eroina, marijuana, hashish, ecstasy e anfetamina

La perquisizione effettuata sul camper ha dato esito positivo. Al suo interno sono state rinvenute altre sostanze, tutte sottoposte a sequestro giudiziario. A carico della donna sono state poste sotto sequestro 18,57 grammi di hashish1 grammo di marijuana22,12 grammi di eroina, mentre a carico dell’uomo, proprietario del camper, sono state poste sotto sequestro 0,31 gr. di cocaina in ‘cristallo’4,70 grammi di cocaina ‘rosa’44,02 grammi di eroina solida, 0,05 grammi di ecstasy/MDMA1,07 grammi di anfetamina e 3 grammi di eroina da fumo impastata con tabacco, per un totale di circa un etto di sostanze stupefacenti.

Inoltre sono stati posti sotto sequestro giudiziario anche strumenti e attrezzature inerenti la gestione delle droghe, un “GRINDER” a bilancino di precisione, due telefoni cellulari e il camper, utilizzato quest’ultimo per la detenzione delle sostanze rinvenute. Sul camper sono stati rinvenuti 3.000 euro, anch’essi posti sotto sequestro in quanto presunto provento dell’attività illecita.

Torino pusher

Ora i due pusher si trovano nel carcere delle “Vallette” di Torino

Considerata la flagranza di reato, le due persone sono state condotte nei locali del Comando di via Bologna per espletare le attività di rito. Gli accertamenti effettuati dagli agenti dell’Ufficio Trattazione Arrestati e Fermati della Polizia Municipale hanno evidenziato la presenza di numerosi precedenti per reati inerenti le sostanze stupefacenti e contro il patrimonio, sia per l’uomo di 34 anni di nazionalità italiana, sia per la trentenne anch’essa di nazionalità italiana ma domiciliata in Francia.

L’uomo e la donna sono stati arrestati per detenzione di sostanze stupefacenti finalizzata allo spaccio, e condotti nella Casa Circondariale Lorusso e Cutugno e messi a disposizione dell’Autorità Giudiziaria, mentre il cane, una femmina di razza meticcia di colore marrone maculato, è stato affidato in custodia al canile sanitario di Grugliasco dove verrà custodito in attesa dei provvedimenti dell’Autorità competente.

Norbert Ciuccariello
Norbert Ciuccariello
Classe 1976, fondatore del quotidiano web nazionale il Valore Italiano e del quotidiano locale Torino Top News. Oltre a ricoprire l’incarico di editore e giornalista pubblicista è un imprenditore impegnato nel settore della moda e della contabilità.

Related Articles

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Seguici sui social
- Advertisement -spot_img

Latest Articles