19.9 C
Torino
giovedì 7 Luglio 2022

Torino, 25enne minaccia la Polizia ma davanti al taser si arrende

L'episodio è accaduto ieri all'ex fabbrica Gondrand, occupata da una ventina di persone. Solo uno si era rifiutato di abbandonare l'edificio ma la possibilità di essere colpito da un dardo elettrificato lo ha fatto desistere dagli intenti facinorosi

In molti si chiedono se il taser possa rappresentare o meno uno strumento in grado di aiutare le forze dell’ordine nell’attività di prevenzione e controllo del territorio, oltre a ridurre i rischi per l’incolumità del personale impegnato. A questo proposito a Torino un particolare episodio ha dimostrato come la pistola spara dardi elettrificati ha tutti i requisiti per poter essere un deterrente in grado di convincere anche i soggetti più pericolosi a desistere dai propri intenti aggressivi e arrendersi di fronte a poliziotti, carabinieri e finanzieri.

Come raccontato quest’oggi dalla giornalista Carlotta Ricci su Repubblica ieri mattina all’ex fabbrica Gondrand, in via Cigna, ieri mattina la Polizia è intervenuta per sgombrare 20 persone che stazionavano all’interno dell’edificio abbandonato, dal 2017 meta di senzatetto, tossici e pusher. Tutti si sono allontanati senza creare grossi problemi, tranne un 25enne gambiano che ha raccolto un coccio di bottiglia trovato a terra e ha minacciato gli agenti presenti.

L’arrivo dell’unità taser e il cambio di atteggiamento del gambiano

Comunicata l’ostilità del soggetto la centrale ha inviato la pattuglia taser, una delle tre che da soli due giorni sono dotate della pistola elettrica nel capoluogo piemontese. Anche se va sottolineato che l’arma, a livello nazionale, è entrata ufficialmente in dotazione di Polizia, Carabinieri e Fiamme Gialle a partire dal 14 marzo scorso in 14 città metropolitane e 4 capoluoghi di provincia.

Dopo l’arrivo della pattuglia non è stato necessario utilizzare l’arma sul ragazzo che al solo pensiero di ricevere la scarica elettrica ha desistito da ogni intento violento e si è consegnato ai poliziotti. Secondo quanto scritto su Repubblica è bastato “far scattare quello che in termini tecnici viene definito ‘arco voltaico’, una scintilla di avvertimento che fa lampeggiare il taser prima di far scattare la scarica elettrica“. Il soggetto è stato poi condotto al Commissariato Barriera di Milano dove è stato arrestato per resistenza.

taser
Un recente intervento dei Vigili del Fuoco all’ex fabbrica Gondrand

Obbligo di allertare i sanitari e divieto all’uso del taser durante un Tso

Va però sottolineato che ogni volta che viene chiesto l’intervento dell’unità taser la centrale operativa è obbligata ad allertare il 118 e chiederne l’intervento nel caso in cui il dardo elettrificato colpisca parti sensibili o provochi pericolose conseguenze. Inoltre la legge ne vieta l’utilizzo durante un Tso (trattamento sanitario obbligatorio) a meno di condotta pericolosa da parte del soggetto sottoposto al trattamento.

La soddisfazione di Matteo Salvini: “Il taser funziona. Dalle parole ai fatti”

L’episodio è stato riportato anche sulla pagina Facebook di Matteo Salvini, che ha così commentato la notizia: Il taser funziona. Dalle parole ai fatti”. La Lega è stata tra i partiti politici che più hanno spinto per l’introduzione di questa arma tra le forze dell’ordine. Grande soddisfazione anche per il sindacato di polizia Siap secondo cui questo episodio dimostra come il taser sia “una dotazione necessaria” capace di indurre l’aggressore “ad arrendersi senza ulteriori violenze e conseguenze fisiche per gli operatori e per lui“.

Carlo Saccomando
Carlo Saccomando
Classe 1981, giornalista pubblicista. Poco dopo gli studi ha intrapreso la carriera teatrale partecipando a spettacoli diretti da registi di caratura internazionale come Gian Carlo Menotti, fondatore del "Festival dei Due Mondi" di Spoleto, Lucio Dalla, Renzo Sicco e Michał Znaniecki. Da sempre appassionato di sport lo racconta con passione e un pizzico di ironia. Attualmente dirige il quotidiano "Il Valore Italiano".

Related Articles

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Seguici sui social
- Advertisement -spot_img

Latest Articles