9.9 C
Torino
venerdì 30 Settembre 2022

Rubano 1.500 euro ad un’anziana e provano ad entrare in casa: arrestati due rom

La rapina è avvenuta nel quartiere Aurora – Vanchiglia- Madonna del Pilone. Uno dei ladri si è addirittura tuffato nel fiume per tentare la fuga rocambolesca.

Lo scorso fine settimana, in Lungo Po Antonelli, durante un normale turno di pattuglia di controllo del territorio, due agenti del Comando Territoriale VII – Aurora – Vanchiglia- Madonna del Pilone – della Polizia Municipale, dopo essere stati attirati dalle urla di un uomo che gridava ‘al ladro, al ladro’, si sono lanciati all’inseguimento di una coppia di ragazzi in fuga, un maschio e una femmina.

Pensando di ‘farla franca’, i fuggitivi sono scesi fin sulla riva del fiume, non ritenendo che i due giovani ‘civich’ li avrebbero seguiti anche li. La fuggitiva donna è stata fermata nel momento in cui tentava di nascondersi tra gli alberi, mentre l’uomo si è tuffato nel fiume per raggiungere a nuoto la sponda opposta. Dopo una ventina di metri, resosi conto dell’impresa impossibile, è tornato indietro sulla riva dove ad attenderlo c’era l’altro agente. I due giovani sono stati accompagnati negli uffici di via Bologna per gli atti di rito e l’identificazione.

rom torino

La ricostruzione dell’accaduto

Dalle testimonianze gli agenti hanno ricostruito quanto accaduto. I due fermati, due giovani di etnia rom, avevano derubato una signora di 82 anni. L’avevano seguita fino a casa dopo che aveva prelevato 1.500 euro da uno sportello bancomat di Corso Chieti angolo corso Belgio; successivamente, si erano introdotti nell’ascensore con l’anziana e, distraendola con alcune chiacchiere, le avevano sottratto il denaro.

Poi, non soddisfatti, non appena la donna ha aperto la porta di casa, i due sono entrati nel suo alloggio pensando che avrebbero aumentato ulteriormente il bottino, ma non appena varcata la soglia si sono trovati davanti il marito, il genero e la badante. A quel punto i due ladri sono scappati per le scale e sono stati inseguiti dal genero dell’anziana signora che ha poi allertato gli agenti della polizia municipale che hanno fermato i ladri.

Al momento del fermo, uno dei due (la ragazza) aveva in una tasca i 1.500 euro sottratti all’anziana. I due sono stati arrestati per i reati di furto con destrezza e tentato furto in appartamento. La ragazza, minorenne di 17 anni, è stata posta agli arresti domiciliari mentre il ragazzo, di anni 18, è stato condotto in carcere.

Related Articles

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Seguici sui social
- Advertisement -spot_img

Latest Articles