16.1 C
Torino
martedì 4 Ottobre 2022

Ristorante in via Magenta chiuso per 5 giorni e sanzionato per 4600 euro

Multati avventori e dipendenti perché sprovvisti di green pass e sanzionata anche la proprietaria per le scarse condizioni igienico-sanitarie presenti nel locale e per violazioni in materia di sicurezza

Avventori e dipendenti sprovvisti di green pass, scarse condizioni igienico-sanitarie all’interno del locale, mancanza dei dispositivi antincendio e di quelli per contenere il contagio da Covid-19. A finire sotto il mirino della Polizia è stata un’attività di ristorazione di via Magenta a Torino.

L’ispezione all’interno del locale è stata svolta dagli agenti del commissariato San Secondo, coadiuvati dal personale del Reparto Prevenzione Crimine e da un’unità cinofila e gli accertamenti sono stati eseguiti in unione con gli agenti della Polizia Municipale Sezione I Centro ed il personale dell’ASL – Igiene Alimenti e Spresal – Prevenzione e Sicurezza sul lavoro.

La Polizia ha trovato all’interno del ristorante numerosi avventori, due dei quali privi di Green Pass. Per loro è scattata una sanzione amministrativa di 400 euro. Anche un dipendente del locale è risultato manchevole della certificazione verde: per lui la sanzione è stata di 600 euro e alla titolare spetterà pagare 800 euro.

Tre avventori sono risultati irregolari sul territorio nazionale mentre un quarto è stato denunciato per il possesso di una placca metallica con scritto “investigatore privato” pur non espletando tale attività.

Il controllo ha permesso anche di rilevare all’interno del locale scarse condizioni igienico-sanitarie sia nella cucina che nel deposito alimenti, la totale assenza dei dispositivi antincendio oltre che numerose violazioni ai protocolli e alle linee guida per contenere il contagio da covid19: non era presente nessun plexiglass alla cassa né erano a disposizione dei clienti le soluzioni detergenti per le mani. Mancanze che costeranno alla titolare una sanzione amministrativa di 2000 euro e una denuncia.

Al termine del controllo, è stata disposta la chiusura provvisoria del ristorante per almeno 5 giorni ed elevata un’ulteriore sanzione amministrativa di 400 euro.

Rossella Carluccio
Rossella Carluccio
Classe 1983. Ha iniziato con il giornalismo locale nel 2005 lavorando prima per “Il Risveglio” e poi per “Il Canavese”. Dal 2009 è giornalista pubblicista. Dopo la laurea in Scienze della Comunicazione inizia un’avventura lavorativa nel mondo del digital marketing ma senza dimenticare la sua prima passione, la scrittura. Unisce questi due universi e diventa copywriter. Dal 2021 ritorna a vestire i panni della giornalista.

Related Articles

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Seguici sui social
- Advertisement -spot_img

Latest Articles