0 C
Torino
venerdì 9 Dicembre 2022

Prende a calci il cane e lo colpisce ripetutamente al muso: arrestato un uomo in Piazza Valdo Fusi

Venerdì pomeriggio gli agenti del Commissariato Centro hanno arrestato un uomo che si è reso protagonista di maltrattamenti nei confronti del proprio cane e per resistenza a Pubblico Ufficiale. Il soggetto in questione aveva ripetutamente strattonato il cane e lo aveva preso a calci facendolo rotolare giù dalle scale. Come se non bastasse lo aveva colpito più volte al muso con un moschettone. Il deprecabile episodio è avvenuto a Torino, in Piazza Valdo Fusi, davanti ad un gruppo di ragazzi sbigottiti da quanto stava accadendo sotto i loro occhi.

Uno dei ragazzi presenti ha così deciso di chiamare la Polizia e denunciare il fatto. Gli agenti, giunti in piazza poco dopo le 16, hanno notato il cane al guinzaglio visibilmente impaurito e tremante con la coda tra le gambe. Anche in presenza degli agenti, il soggetto, in stato di alterazione psicofisica, ha strattonato il cane che, oltre ad apparire zoppicante, presentava una lunga ferita non completamente cicatrizzata sotto il collo.

Durante le fasi del controllo, il cane ha cercato di allontanarsi dal suo conduttore cercando le carezze dei ragazzini, quasi a ringraziarli per avergli prestato soccorso. Quando gli agenti hanno deciso di procedere nei confronti dell’uomo per il maltrattamento dell’animale, il soggetto ha cercato di opporre resistenza in più occasioni e gli è valso l’arresto. In seguito il cane stato affidato alle strutture competenti per ricevere le cure necessarie.

Polizia San Secondo Torino

San Salvario, chiede denaro per restituire cellulare e chiavi rubate: arrestato per estorsione

Venerdì notte, intorno alle 3, gli agenti della Squadra Volante di passaggio in via Principe Tommaso angolo corso Marconi hanno notato due persone che trattenevano con la forza un terzo soggetto. I due, cittadini olandesi, hanno raccontato ai poliziotti di essere stati derubati da quell’uomo di soldi e smartphone.

In particolare, una delle due vittime ha riferito che circa una mezz’ora prima, tre persone aprendo la portiera lato passeggero della sua auto si erano impossessate del suo cellulare e delle chiavi dell’auto. Uno dei tre, però, l’uomo lì presente e trattenuto dai due, un quarantenne cittadino marocchino aveva chiesto la somma di 400 euro per restituire il bottino della rapina.

Dopo aver prelevato del denaro al bancomat, la vittima aveva consegnato una prima tranche di 150 euro, denaro poi trovato in possesso del quarantenne, ricevendo in cambio lo smartphone. A seguito della richiesta di ulteriori 250 euro per la restituzione delle chiavi dell’auto, era nata una colluttazione che aveva portato i complici del cittadino marocchino a fuggire prima del transito della volante. Il 40enne marocchino è stato arrestato per estorsione in concorso. 

Carlo Saccomando
Carlo Saccomando
Classe 1981, giornalista pubblicista. Poco dopo gli studi ha intrapreso la carriera teatrale partecipando a spettacoli diretti da registi di caratura internazionale come Gian Carlo Menotti, fondatore del "Festival dei Due Mondi" di Spoleto, Lucio Dalla, Renzo Sicco e Michał Znaniecki. Da sempre appassionato di sport lo racconta con passione e un pizzico di ironia. Attualmente dirige il quotidiano "Il Valore Italiano".

Related Articles

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Seguici sui social
- Advertisement -spot_img

Latest Articles