14.8 C
Torino
mercoledì 5 Ottobre 2022

Multe salatissime per varie attività commerciali risultate non in regola in San Salvario e Crocetta 

Diverse multe sono state notificate dalla Polizia in questi giorni ad esercizi commerciali che non rispettavano le normative anti Covid

Sono 5 i locali controllati e sanzionati dalla Polizia del Commissariato Barriera Nizza per irregolarità nei quartieri di San Salvario e Crocetta.

La prima attività non in regola è risultata una gastronomia di via Saluzzo dove è stata riscontrata una abusiva attività di somministrazione, nonché varie irregolarità di natura igienico sanitaria. Al titolare sono state accertate sanzioni per un importo di 27 mila euro.

Anche all’interno di un minimarket sito sotto i portici di via Nizza è stata riscontrata una situazione non a norma: i poliziotti e l’ASL hanno rinvenuto 4 congelatori sporchi e con le guarnizioni consunte. Il titolare, un cittadino cinese, è stato sanzionato per oltre 1000 euro. Un bar sito in via Principe Tommaso è stato invece sanzionato per 1900 euro per diverse violazioni amministrative e l’ASL ne ha disposto la sospensione dell’attività di somministrazione sino al ripristino dello stato dei luoghi.

Mentre in una sala giochi ubicata nella medesima via sono state accertate irregolarità in merito alle direttive anticovid: il titolare non ha verificato e ha consentito l’accesso al locale a 2 avventori sprovvisti di greenpass e privi di mascherina ed inoltre mancava il cartello indicante la capienza massima. All’esercizio è stato imposta una chiusura di 5 giorni e una sanzione di 400 euro ciascuno per i due cittadini privi di certificazione verde e per il titolare.

Controlli volti alla verifica della normativa anticovid sono stati svolti lo scorso lunedì anche dal Commissariato San Secondo in via Tripoli: 3 persone erano salite su un mezzo pubblico sprovviste della mascherina FFP2 e pertanto sono state sanzionate complessivamente per 1200 euro.

E sanzioni sono fioccate anche in un minimarket di via Pollenzo: un cliente non indossava la mascherina e il titolare non aveva predisposto idonea informazione all’ingresso dei locali sugli obblighi da osservare ai fini della prevenzione della diffusione del virus SArs_Cov2.

Related Articles

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Seguici sui social
- Advertisement -spot_img

Latest Articles