15.6 C
Torino
sabato 28 Maggio 2022

Maxi frode fiscale nel Nord Italia: Indagate per evasione delle imposte anche alcune società di Torino

Sequestrati oltre 14 milioni di euro e coinvolte 11 aziende operanti nel settore del commercio all’ingrosso di metalli

Imposte evase per oltre 14 milioni di euro. La maxi frode fiscale scoperta dalla Guardia di Finanza di Bergamo coinvolge anche Torino.

Le indagini svolte dai Baschi Verdi hanno portato a scoprire come 8 società , operanti nel settore del commercio all’ingrosso di metalli, con sede nelle province di Bergamo, Milano, Como e Torino abbiano fatto confluire nelle proprie dichiarazioni dei redditi fatture per operazioni inesistenti: queste, per un importo complessivo di circa 38 milioni di euro, sono state emesse da 3 società brianzole ed inoltre, sempre nelle dichiarazioni, è stato dichiarato un profitto illecito conseguito dal loro amministratore.

In particolare, il sistema di frode architettato avrebbe permesso alle società utilizzatrici delle fatture attestanti cessioni di beni mai avvenute di conseguire un illecito risparmio di imposte dirette di circa 9,4 milioni di euro.

Per assicurare una “copertura” contabile alle false fatture emesse, l’imprenditore brianzolo avrebbe utilizzato autofatture fittizie, generate automaticamente da un apposito software.

Dopo aver fatto affiorare l’articolata frode fiscale le Fiamme gialle hanno confiscato disponibilità finanziarie, beni immobili e mobili registrati per oltre 14 milioni di euro, importo pari appunto alle imposte evase. Sono invece 11 gli amministratori coinvolti che ora dovranno rispondere per reati di frode fiscale.

Related Articles

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Seguici sui social
- Advertisement -spot_img

Latest Articles