26.5 C
Torino
domenica 3 Luglio 2022

Incendio e crollo in una palazzina a Pinerolo: una vittima accertata

Questa mattina è scoppiato un incendio ed è avvenuto il crollo dell’ultimo piano di una palazzina in piazza Sabin a Pinerolo. Sul posto stanno intervenendo i Vigili del Fuoco e i Carabinieri.

Una terribile esplosione ha scosso questa mattina, venerdì 29 ottobre, la cittadina di Pinerolo. Verso le 7.45 un forte scoppio e un incendio hanno interessato il quarto e ultimo piano di una palazzina situata in Piazza Sabin al numero 6.

Si stanno verificando le cause dell’incidente ma sembra che a determinare lo scoppio dell’intero ultimo piano della palazzina in Piazza Sabin ed il conseguente propagarsi dell’incendio sia stata una fuga di gas. Proprio in questi giorni sembra che nell’appartamento da dove è divampato l’incendio si stesse procedendo a montare una nuova cucina.

Al momento è stata rinvenuta una persona deceduta mentre 5 persone sono rimaste ferite di cui 1 grave. Una donna di 84 anni è deceduta ed è stata rinvenuta sotto le macerie. Il marito di quest’ultima ha riportato ustioni di primo e secondo grado su gran parte del corpo: il pronto intervento dell’elisoccorso ha potuto trasportarlo immediatamente all’ospedale Cto di Torino.

Al momento gli altri feriti sono non gravi e vengono riportati informazioni di codice verde e giallo.

Le squadre di vigili del fuoco sono intervenute prontamente intorno alle 7.50 di questa mattina a seguito della chiamata per l’esplosione e del conseguente incendio.

“L’incendio generalizzato ha distrutto completamente il quarto piano e l’onda d’urto conseguente l’esplosione ha danneggiato le strutture sottostanti. L’edificio pertanto è stato ritenuto inagibile” illustrano le squadre dei VVF intervenute sul luogo dell’incidente.

Ad intervenire 40 uomini appartenenti al nucleo USAR (Urban Search and Rescue), il Nucleo Investigativo Antincendi Territoriale Piemonte e le squadre ordinarie dei Vigili del Fuoco che hanno messo in campo il carro crolli e 2 autoscale per il pronto intervento. Inoltre è stato istituito il Posto di Comando Avanzato con il supporto dell’UCL per effettuare gli accertamenti sulle cause dell’incendio e coordinare le operazioni di soccorso.

12 le famiglie e 25 le persone evacuate dalla palazzina di Piazza Sabin di Pinerolo a cui subito l’Amministrazione ha garantito un’assistenza.

Anche i carabinieri stanno intervenendo prontamente in queste ore sul luogo dell’incendio per effettuare gli opportuni controlli del caso. Informati dell’accaduto anche il Direttore regionale e il Prefetto della Città metropolitana di Torino.

Increduli e spaventati gli abitanti di Pinerolo

La tragedia di questa mattina della palazzina di Piazza Sabin ha scosso tutti gli abitanti della cittadina di Pinerolo.

Tra i commenti che si possono leggere su Facebook la maggior parte dei cittadini asserisce di aver sentito il fragore anche dalle abitazioni collocate non direttamente vicino alla palazzina di piazza Sabin tanto che qualcuno ha ipotizzato, erroneamente, che si trattasse di un terremoto.

Il boato conseguente all’esplosione è infatti stato percepito a diversi chilometri di distanza.

L’incredulità e lo spavento sta serpeggiando tra i cittadini di Pinerolo dopo lo scoppio e l’incendio che ha distrutto buona parte dell’ultimo piano della palazzina. Moltissime persone hanno espresso solidarietà verso le famiglie delle vittime di questo drammatico incidente. A cui ci uniamo anche noi come Redazione.

Articolo aggiornato con gli ultimi sviluppi comunicati

Rossella Carluccio
Rossella Carluccio
Classe 1983. Ha iniziato con il giornalismo locale nel 2005 lavorando prima per “Il Risveglio” e poi per “Il Canavese”. Dal 2009 è giornalista pubblicista. Dopo la laurea in Scienze della Comunicazione inizia un’avventura lavorativa nel mondo del digital marketing ma senza dimenticare la sua prima passione, la scrittura. Unisce questi due universi e diventa copywriter. Dal 2021 ritorna a vestire i panni della giornalista.

Related Articles

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Seguici sui social
- Advertisement -spot_img

Latest Articles