13.9 C
Torino
giovedì 29 Settembre 2022

Guida senza casco e senza patente: sanzionato con una multa da 6500 euro

L’uomo guidava non solo senza casco e patente ma anche senza assicurazione, revisione e certificato di circolazione del mezzo

Un uomo è stato fermato dalla Polizia Municipale a bordo del suo ciclomotore senza casco. Ma questa era solo una delle varie infrazioni commesse dall’uomo che alla fine del colloquio con la Polizia Municipale di Torino si è visto recapitare una multa da record di 6500 euro nonché gli è stato sequestrato il ciclomotore.

Il fatto è avvenuto in piazza della Repubblica nel pomeriggio di ieri, giovedì 13 gennaio. Gli agenti del Comando Territoriale di Porta Palazzo della Polizia Municipale erano in quel momento impegnati in un servizio di sicurezza stradale quando hanno notato un ciclomotore guidato da un uomo senza casco. Il trasgressore, un cittadino egiziano di 24 anni, si è giustificato dicendo di non averlo indossato a causa di un forte mal di testa.

Ma a seguito di ulteriori accertamenti si è scoperto che il mancato casco era solo una delle varie infrazioni eseguite dal 24enne.
I civich hanno scoperto che il veicolo non era coperto da assicurazione RC nonché privo di revisione periodica. Non solo. Il conducente era sprovvisto di patente di guida perché mai conseguita e non era nemmeno in possesso del prescritto certificato di circolazione del mezzo.

Inoltre, in base all’ordinanza antinquinamento, il ciclomotore categoria ‘Euro 0’ non avrebbe potuto circolare in quel momento.

L’’uomo è stato pertanto sanzionato ai sensi del Codice della Strada per mancato rispetto dell’ordinanza antinquinamento, omessa revisione periodica, guida senza patente, mancato uso del casco protettivo, mancata copertura assicurativa e mancanza di carta di circolazione, per un totale complessivo di quasi 6.500 euro.

Il ciclomotore è stato inoltre sottoposto a sequestro amministrativo per la mancata copertura assicurativa e a fermo amministrativo, per 3 mesi per guida senza patente e 60 giorni per il mancato uso del casco protettivo.

Rossella Carluccio
Rossella Carluccio
Classe 1983. Ha iniziato con il giornalismo locale nel 2005 lavorando prima per “Il Risveglio” e poi per “Il Canavese”. Dal 2009 è giornalista pubblicista. Dopo la laurea in Scienze della Comunicazione inizia un’avventura lavorativa nel mondo del digital marketing ma senza dimenticare la sua prima passione, la scrittura. Unisce questi due universi e diventa copywriter. Dal 2021 ritorna a vestire i panni della giornalista.

Related Articles

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Seguici sui social
- Advertisement -spot_img

Latest Articles