0 C
Torino
venerdì 9 Dicembre 2022

Detenuta contro due poliziotte nel Carcere di Torino. Sappe esasperata: “Ogni giorno un atto di autolesionismo e una colluttazione”

La SAPPE ha denunciato come ogni giorno nelle carceri piemontesi vi sia un atto di autolesionismo ed una colluttazione e solo nel 2021 siano stati sventati 89 tentati suicidi

Numeri allarmanti per quanto concerne gli eventi critici tra le sbarre quelli denunciati dal SAPPE, il Sindacato Autonomo Polizia Penitenziaria e realmente avvenuti nelle carceri del Piemonte nel 2021: 288 atti di autolesionismo, 7 decessi per cause naturali, 3 suicidi e 89 sventati dalla Polizia Penitenziaria, 321 colluttazioni e 24 ferimenti.

In pratica, ogni giorno nelle carceri regionali accade qualcosa. Qualcosa di grave.
L’ennesima aggressione alla Casa Circondariale di Torino è avvenuta proprio nella giornata di ieri, mercoledì 8 febbraio e a denunciarla è stato Vicente Santilli, segretario regionale per il Piemonte del SAPPE.

“Sembrava un pomeriggio tranquillo. Ma poi è andata in scena una giornata di ordinaria follia: una detenuta con problemi psichiatrici si è resa autrice di un gesto inconsulto nei confronti di due poliziotte di servizio ha raccontato Santilli del SAPPE.

Il fatto è avvenuto intorno alle 17,30 durante l’accompagnamento alla cella di una detenuta addetta alla pulizia e alla raccolta dei rifiuti della Sezione. Approfittando di quel momento la detenuta con problemi psichiatrici ha spinto il cancello contro l’Agente ed è uscita dalla sua cella raggiungendo il corridoio. Nel frattempo è intervenuta, per prestare soccorso alla collega, un’altra poliziotta ma la detenuta è riuscita ad opporre una così forte resistenza da strattonare duramente entrambe le agenti.

Dopo essersi scagliata contro di loro, le due donne hanno riportato contusioni tali da rendere poi necessario una visita di accertamento presso il più vicino pronto soccorso.

“Servono interventi urgenti e strutturali che restituiscano la giusta legalità al circuito penitenziario intervenendo in primis sul regime custodiale aperto. Le carceri sono un colabrodo per le precise responsabilità di ha creduto che allargare a dismisura le maglie del trattamento a discapito della sicurezza interna ed in danno delle donne e degli uomini della Polizia Penitenziaria” ha denunciato il segretario generale del SAPPE Donato Capece.

Rossella Carluccio
Rossella Carluccio
Classe 1983. Ha iniziato con il giornalismo locale nel 2005 lavorando prima per “Il Risveglio” e poi per “Il Canavese”. Dal 2009 è giornalista pubblicista. Dopo la laurea in Scienze della Comunicazione inizia un’avventura lavorativa nel mondo del digital marketing ma senza dimenticare la sua prima passione, la scrittura. Unisce questi due universi e diventa copywriter. Dal 2021 ritorna a vestire i panni della giornalista.

Related Articles

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Seguici sui social
- Advertisement -spot_img

Latest Articles