0.3 C
Torino
lunedì 6 Febbraio 2023

Controlli in città: la Polizia rintraccia e arresta due ricercati

Ora i due soggetti dovranno scontare alcuni anni di carcere

L’intensificazione dei servizi di controllo del territorio effettuato dalle Volanti di Polizia nella settimana santa ha permesso di individuare e arrestare due persone colpite da provvedimenti restrittivi della libertà personale.

Chiama gli agenti dopo un diverbio ma rifiuta di mostrare i documenti

In un caso il ricercato, un cittadino nigeriano di 31 anni, è stato scovato dopo essersi reso protagonista di un diverbio per motivi di viabilità con un connazionale nel quartiere Barriera di Milano. A seguito del battibecco una pattuglia è intervenuta sul posto per riportare alla calma, ma gli agenti sono stati insospettiti dall’atteggiamento di uno dei due litiganti. Alla richiesta di esibire i documenti il 31enne ha rifiutato di farlo in maniera molto decisa, asserendo che era stato proprio lui a segnalare il litigio in atto.

A fronte del rifiuto di esibire i documenti e di fornire le proprie generalità, gli investigatori hanno effettuato ulteriori accertamenti, che hanno permesso di riscontrare come il soggetto fosse destinatario di un ordine di carcerazione per l’espiazione di una pena di oltre 2 anni per il reato di rapina. Per questo motivo l’uomo è stato arrestato.

Sospetto fermato in corso Svizzera: deve espiare oltre 3 anni di carcere

Nelle stesse ore un’altra Volante in transito su corso Svizzera, ha notato all’altezza di via Musinè un uomo alla guida di un mezzo che, alla vista della pattuglia di polizia, assumeva un atteggiamento sospetto. Gli agenti hanno così deciso di fermare immediatamente il veicolo per procedere ai controlli di routine.

Hanno così scoperto che il conducente, 44enne di nazionalità rumena, era destinatario di un mandato di cattura per l’espiazione di 3 anni, 2 mesi e 6 giorni per un cumulo di pene, provvedimento emesso dal Tribunale Ordinario di Torino, Ufficio Esecuzioni Penali. Anche quest’ultimo soggetto è stato tratto in arresto.

Carlo Saccomando
Carlo Saccomando
Classe 1981, giornalista pubblicista. Poco dopo gli studi ha intrapreso la carriera teatrale partecipando a spettacoli diretti da registi di caratura internazionale come Gian Carlo Menotti, fondatore del "Festival dei Due Mondi" di Spoleto, Lucio Dalla, Renzo Sicco e Michał Znaniecki. Da sempre appassionato di sport lo racconta con passione e un pizzico di ironia. Attualmente dirige il quotidiano "Il Valore Italiano".

Related Articles

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Seguici sui social
- Advertisement -spot_img

Latest Articles