3.2 C
Torino
domenica 27 Novembre 2022

Arrestato per atti persecutori nei confronti dell’ex nel quartiere Rebaudengo

La donna aveva già denunciato il suo ex compagno per minacce ed atti persecutori ad inizio mese ma l’uomo ha continuato a pedinarla

Le denunce presentate dalla sua ex per minacce ed atti persecutori qualche settimana fa non sono servite a fermare un uomo di cinquant’anni del quartiere Rebaudengo di Torino che è riuscito a rintracciarla e ha continuato a seguirla nei suoi spostamenti. Fino a quando non è intervenuta la Polizia qualche giorno fa che ha arrestato l’uomo per atti persecutori.

La donna ha comunicato alle forze dell’ordine che in diverse occasioni era stata costretta a modificare i suoi programmi giornalieri nella speranza di non incontrare il suo ex compagno e questi pedinamenti ormai generano in lei un perenne stato di ansia e di paura.

L’arresto è avvenuto sabato sera scorso intorno alle 22 dopo che l’uomo si è presentato davanti alla casa della donna. Il cinquantenne ha citofonato ma senza palesarsi apertamente. Dopo che la donna ha notato che nessuno proferiva parola si è insospettita e ha abbassato il volume della televisione per sentire un qualsiasi rumore provenire dal pianerottolo. Pochi istanti dopo infatti le porte dell’ascensore si sono aperte e l’uomo ha iniziato a bussare insistentemente alla porta. Immediata la chiamata al 112 da parte della donna mentre l’uomo è tornato nuovamente all’esterno dello stabile e ha ripreso a suonare il citofono dell’abitazione.

I poliziotti giunti sul posto hanno trovato il cinquantenne intento a fissare i campanelli ed interpellato dalle forze dell’ordine ha asserito di trovarsi lì per caso. Perquisito, è stato trovato in possesso di un paio di forbici contenute in una custodia in plastica.

Related Articles

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Seguici sui social
- Advertisement -spot_img

Latest Articles